Sipar International 2021

On line il Bando della Sipar International , valida per l’ “Alpe Adria Region Snipe Series 2021 – Kaiser Franz Joseph Cup, Kaiserin Sissi Cup”, in programma a Moscenicka Draga in Croazia nei giorni 26 e 27 giugno.

Link per le iscrizioni

Queste le tappe dell’ “Alpe Adria Region Snipe Series 2021 – Kaiser Franz Joseph Cup, Kaiserin Sissi Cup” per il 2021

8-9 maggio, 2021 – Trofeo Barbanera – Trieste, Italy

5-6 giugno, 2 21 – Snipe Alpen Grand Prix – Mattsee, Austria cancellata

26-27 giugno, 2021 – Sipar International – Moscenicka Draga, Croazia

3-4 luglio, 2021 – Trofeo Barbanera – Trieste, Italia

31 luglio- 1 agosto, 2021 – Campionato Italiano Master – Ledro, Italia

2021 Alpe Adria Region Snipe Series Regolamento

2^ selezione del CAMPIONATO ZONALE IX^ ZONA

Il 6 giugno si e’ svolta si e’ svolta presso la Lega Navale di Ortona la seconda giornata del Campionato Zonale Snipe,  dapprima  fissata per il 30 maggio e rinviata per previsioni non favorevoli alla domenica successiva. Cito le date anche  per giustificare la sovrapposizione con altre regate nelle zone vicine cui avremmo volentieri partecipato. Il modello è sempre il solito: accoppiata con la Classe Laser, da due anni in sofferenza numerica, in un format  gradito ai Circoli che così posso far quadrare meglio i conti in un periodo di barche magre.

Giornata calda, con un debole sole che viene presto  oscurato da un velo di nubi che fa  abortire la termica. Dopo un’ ora di bighellonare intorno alla barca giuria che con le boe già posate  aspetta i fatidici 5 nodi per dare inizio, come da bando,  alle prove,  facciamo presente  al  Comitato che la nostra classe non ha un limite minimo di vento………….. Dopo 10 minuti   finalmente sale la nostra bandiera  di classe e dopo altri 20 anche i Laser prendono la partenza. Il vento è al minimo sindacale, con alcuni grossi buchi  che la mancanza di sole rende meno visibili, ma la sua direzione è costante e si cammina. Chi oggi cammina  più degli altri sono Pino ed Alessia che per il 50% del tempo battagliano con Marco e la sua nuova prodiera, Carla: timoniera di Laser di livello nazionale come Paola  fino a 10 anni fa e  tirata  fuori   per questa occasione dalla naftalina, ancora grintosa e sorridente.

Da un punto di vista tecnico c’è poco da dire: chi sta attento al linguaggio delle increspature e interpreta meglio i capricci del vento è davanti alla flotta, tutta raccolta in pochi metri e con frequenti  e rapidi cambi di posizione.  Alla fine delle due prove il bilancio è positivo per i regatanti, il Circolo ed il Comitato di Giuria;  poi una “monoporzione- catering ” di ottima pasta al forno  e due chiacchiere distanziate  ci fanno riassaporare la gioia, troppo a lungo negata,  del dopo  regata.  Una barca nuova- Gianfranco-, un cambio di proprietà – Cerimele- Petrelli,  testimoniano  che  la Classe  anche  a livello locale non ha perso numeri e voglia di fare e divertirsi.

La prossima regata zonale, DPCM permettendo, è per il 10 ottobre mentre ci attendono Italiano Assoluto e Master. Siamo contenti per la costanza  di Paola,  l’ arrivo di  Carla e per la resilienza, adesso si dice così, degli Juniores Aprutini.

Coppa del Paladino

Dopo tanta attesa, gli Snipe emiliano romagnoli sono finalmente tornati in acqua per la Coppa del Paladino, intitolata a un socio del Centro Velico Città di Riccione e grande amico di tutti recentemente scomparso.  Un fine settimana di tempo perturbato che tuttavia ha consentito la disputa di belle e combattute regate e anche sprazzi di sole.

Il Centro Velico Città di Riccione ci ha ospitato nel solito modo che definire eccezionale è poco.

Molta attesa per la prova di due equipaggi tra i migliori in Italia, quella del campione italiano in carica Giuseppe Prosperi e la super coppia Francesco Rossi –Marco Rinaldi. Giuseppe ha imbarcato per l’occasione Federica Biondi e questo è un graditissimo rientro che speriamo sia preludio di un rinnovamento anagrafico della Classe con il ritorno di alcuni giovani che hanno frequentato lo Snipe qualche anno fa e che si sono poi persi.

Sabato due prove con il classico Garbino, così si chiama in Adriatico il vento da Libeccio che spira da terra rendendo le regate difficili a causa di violente raffiche e di repentini salti. Prima prova con un bel duello tra Rossi –Reynolds e Prosperi-Biondi seguiti a breve distanza da Alberto Perdisa – Marco Ceccarelli e Marco Pantano –Krantz Fontana, con largo margine sul gruppo degli inseguitori. Lunga attesa, dopo aver assistito a giri di vento di oltre 90° e finalmente il vento si stabilizza tornando repentinamente da Garbino consentendo disputa la seconda prova di giornata. Ancora una vittoria di Rossi –Rinaldi insediati da vicino e fino all’ultimo dai diversamente giovani Perdisa –Ceccarelli con grande vantaggio sugli altri equipaggi regolati dagli ottimi Pantano –Fontana.

Buona la nuova regola Scira di due prove al giorno perché molti vecchietti come noi avrebbero faticato a disputare un’altra regata in cinghia.

Fantastica la cena in spiaggia grazie all’opera di tutto lo staff del circolo organizzatore, al nostromo Luciano, a Maurizio Benelli e signora, soprattutto signora, a Paolo Fuzzi e ai padroni di casa, pardon di circolo, Ugo e Marifè Onorato e a tutti gli altri che sarebbe lungo citare ma che ringrazio. Pesce freschissimo con spiedini cucinati in una vecchia botte da vino riempita di sabbia con al centro la brace, tecnica romagnola. Pasta fresca fatta a mano super condita con le seppie, buonissima tanto che Reynolds, complice l’assenza del suo timoniere -controllore Franz, ne ha mangiato due piatti da camionista a favore della sua pancia in crescita.

Domenica previsioni pessime ma alla fine una bella prova con vento da Levante attorno agli 8 nodi si è riuscita a fare. Battaglia a sei spettacolare con incroci ravvicinati e i soliti Rossi –Rinaldi a prendere il comando insidiati dall’Ammiraglio Paolo Fuzzi con a prua il Capitano di Corvetta Stefano Muccioli, da Pantano –Krantz, dai sorprendenti Claudio Guadagni –Stefano Selleri, Prosperi –Biondi e Perdisa –Ceccarelli, ultimi del ravvicinato gruppetto. Bella lotta dietro tra i modenesi di fede velica trentina Marco Casarini – Marco Cremonini e i romagnoli veraci Maurizio Benelli –Marco Tenti, vinta infine da questi ultimi. Seconda bolina decisiva con Perdisa –Ceccarelli che intuiscono maggiore pressione a sinistra e passano davanti alla prua di tutti ad eccezione di Rossi –Rinaldi. Ultima poppa spettacolare con Perdisa –Ceccarelli molto veloci che strambano al momento giusto e passano al comando mentre Pantano –Fontana e Fuzzi -Muccioli  avvicinano notevolmente ma non riescono a superare Rossi –Rinaldi autori di una pericolosa strambata in prossimità della boa di poppa. Bella vittoria dei vecchietti quindi a precedere Rossi, dominatore della serie, poi il regolarissimo Pantano e l’Ammiraglio.

Sul podio di questa prima Zonale valida anche per il Trofeo Mattia De Carolis quindi Rossi –Rinaldi, Perdisa-Ceccarelli e Pantano-Fontana.

Ancora un ringraziamento a Ugo, tra l’altro presidente del Cdr, a Marifè e a tutto lo staff del circolo organizzatore ottimi in acqua e a terra.

Arrivederci al prossimo fine settimana dalla Romagna dove si replica con il Trofeo Mignani: aspettiamo altri Snipisti, qui ci si diverte!

Alberto Perdisa