Prima Zonale 2021 in IX^ Zona

Report di Peppe D’Orazio:

Non è stato facile riprendere il mare dopo 6 mesi di inattività velica e,  ancor più,  di vita forzatamente pigra e ritirata in una regione a lungo rossa per il Covid.  Ma come in una  regione rossa dei tempi passati nel giorno della Festa della Liberazione eccoci  tutti dietro ad una bandiera, questa volta finalmente  issata sull’ albero dei segnali,  e  pronti ad  andare in mare.

Eravamo solo in quattro Snipe, meno della metà del nostro potenziale, inseriti tra i 10 Laser  Radial e i  7  4.7 che  disputavano le regate di selezione a Calendario CONI.  Ben divise  tra i Circoli 7 barche  sono uscite dal porto dallo scivolo davanti alla sede della Scuffia, circolo organizzatore, mentre gli altri 14 hanno preso il mare dalla ampia spiaggia davanti alla Lega Navale al fine di diminuire al massimo i contatti tra gli equipaggi.

Una giornata tersa ed un  sole inaspettatamente caldo hanno consentito alla termica di stabilizzarsi poco dopo le 12 e di crescere fino a 6 nodi permettendo  così lo svolgimento delle tre prove previste.

Sullo stesso campo di regata  i Laser  hanno regatato sul loro classico  percorso a quattro boe  mentre gli Snipe hanno utilizzato  il lato lungo del trapezio  per un  bastone.  Nessun problema di incroci tra le flotte, dati anche i numeri  bassi, da inizio di stagione,  e l’ attenta regia del Comitato di regata. 

Il  vento si è steso regolarmente con qualche piccolo salto in controtendenza al  costante effetto girasole. Marco D’Ambrosio- Gianfranco Piselli  hanno  interpretato meglio il meteo ed hanno  regatato con più attenzione   portando a casa  con merito la prima piazza,  seguiti a breve da  Cerimele-Petrelli e D’Orazio-De Carolis.  Un po’ al di sotto delle aspettative Borghese-Borghese alle prese con una nuova randa dalle forme diverse dalla solita e forse per questo più difficile da gestire. Randa nuova in arrivo?

Prossima prova in calendario il 30 maggio alla Lega Navale di  Ortona , sempre in coincidenza con una selezione Laser e con le stesse modalità , a meno che il ritorno in giallo di gran parte dell’ Italia non porti ad una più rapida ripresa della attività.

Doverosi i ringraziamenti al Comitato di Zona che ha permesso l’ inserimento in Calendario anche della nostra regata ed alla Scuffia  che ha organizzato l’ evento nel pieno rispetto delle normative federali (iscrizioni online, chiusura degli spogliatoi ed accessi limitati alla sede,  comunicazioni  di servizio e delle classifiche  via cellulare, panino autogestito,  insomma una specie di remote-sailing a pochi metri di distanza).

Comunicato dal Circolo Vela Talamone

Gentilissimi,
facendo seguito a quanto già deciso per le competizioni precedenti, viste le decisioni del Governo e tenuto conto del momento particolarmente difficile a causa del Covid-19, il Circolo della Vela Talamone ASD ritiene annullata la Zonale a calendario prevista per i giorni 28 e 29 Novembre.


Un cordiale saluto.
Circolo della Vela Talamone ASD

Trofeo “Per Paolo”

Online il Bando della Regata multiclasse organizzata dalla Società Triestina della Vela a Trieste nei giorni 24 e 25 ottobre.

Si ricorda che le iscrizioni potranno essere effettuate ESCLUSIVAMENTE via mail (info@stv.ts.it) entro le ore 12.00 di venerdì 23 ottobre, allegando il modulo di iscrizione presente sul sito STV alla pagina https://www.stv.ts.it/regate/2020/835-trofeo-per-paolo-24-25-ottobre.html, indicando nell’oggetto“per paolo, classe e circolo di appartenenza”

Coppa Riccione Terme – Trofeo De Carolis: il resoconto di Alberto Perdisa

Splendido fine settimana a Riccione dove una regata Zonale è divenuta una Nazionale! Quasi tutti i migliori equipaggi italiani, con poche eccezioni, hanno infatti voluto onorarci della loro presenza rendendo lanostra ultima Zonale molto qualificata e tecnica. Del resto, il campo di Regata a sud di Riccione, nella bella stagione, regala una brezza termica da Scirocco che si intensifica con il passare delle ore pomeridiane. Il monte di Gabicce sullo sfondo rende suggestivo il litorale adriatico normalmente piatto e l’acqua era insolitamente limpidissima. Quindici Snipe al via con il campione italiano in carica Dario Bruni e poi Pietro Fantoni, Alberto Schiaffino, i coniugi Rochelli, Romeo Piperno con Tinoco e gli agguerriti romagnoli Giuseppe Prosperi e Paolo –The Admiral-Fuzzi. Prima prova di sabato con vento leggero condizioni che hanno esaltato Pietro Fantoni con la bravissima nipote italo americana Anneke Meyer . Ottimi secondi Beppe Prosperi –Andrea Martinelli a precedere Piperno –Tinoco, Schiaffino –Cabrini e Bruni –Zampieri.
Seconda prova con vento in crescita e vittoria di Romeo Piperno –Alexandre Tinoco a precedere Fantoni–Meyer, Schiaffino–Cabrini, Bruni–Zampieri e un forte Ammiraglio Fuzzi con a prua Krantz Fontana. Terza prova e vento da cinghia attorno ai 12 nodi condizioni perfette per una bella vittoria di Dario Bruni–Emanuele Zampieri a precedere Schiaffino–Cabrini, Piperno –Tinoco, Rochelli –Semec e Prosperi–Martinelli. Tutti a cena in spiaggia con abbondanti cibi romagnoli e poi a nanna, giusto riposo per unadomenica decisiva per la classifica. Si parte alle 14 per attendere la brezza da Scirocco che giunge puntuale. Dario Bruni–Emanuele Zampieri vincono con autorevolezza la quarta prova della serie ma sono i “Rockets” ad insidiarli giungendo secondi dopo un’ottima regata. Terzo Fantoni, quarto Piperno e quinto Prosperi.
Ultima prova della serie con vento attorno ai 14 nodi e battaglia serrata tra i primi cinque con i bravissimi Schiaffino –Cabrini a vincere la prova davanti a Bruni, Rochelli, Prosperi e Fantoni. Insomma un bellissimo fine settimana in Romagna con alto livello tecnico agonistico e vittoria finale di Bruni a precedere Schiaffino, Fantoni, Piperno e i Rockets. La regata ha assegnato anche lo splendido trofeo costruito da Giovanni De Carolis per ricordare il fratello Mattia. A vincerlo è stato il fortissimo ammiraglio Grand Master Paolo Fuzzi con i prodieri Stefano Muccioli e Francesco Fontana. Secondi Perdisa –Ceccarelli a precedere un sorprendente Maurizio Benelli con Marco Tenti.
Come sempre: VIVA LA ROMAGNA!

Alberto