Campionato Zonale XI Zona nel segno dell’Ammiraglio

Splendido per qualità e partecipazione il campionato zonale Snipe per la XI zona con tre regate tutte disputate nelle acque di Riccione perché l’emergenza Covid ha comportato l’annullamento della prima zonale prevista i primi di aprile a Marina di Ravenna. E così è stato il Centro velico Città di Riccione, il vero covo degli Snipisti emiliano romagnoli ad occuparsi ottimamente dell’organizzazione. Uno staff eccezionale per simpatia e qualità con il presidente Ugo e la consorte Marifè, Beppe Prosperi, Paolo Fuzzi, il nostromo Luciano e tutti gli altri amici romagnoli a gestire al meglio la logistica a terra e in mare. Un campionato tutto estivo  con la partecipazione di alcuni equipaggi da altre zone che hanno contribuito al successo della manifestazione e a un livello tecnico alto.

La prima regata  si è disputata  nel fine settimana del 18 -19 luglio con la Coppa del Paladino in ricordo di un socio del sodalizio riccionese, un caro amico di cui tutti serbiamo il ricordo. Strepitosa prova di Tom Stahl con a prua il bravissimo figlio Giulio che dopo un sesto posto di esordio ha inanellato ben quattro vittorie. Ottimi anche Francesco Rossi con Marco “Reynolds” Rinaldi vincitori dell’unica prova lasciata dal cannibale Tom. Terzi i bravissimi Massimo Schiavon – Maria Elena Ballestrieri a precedere l’inedita coppia Francesco Scarselli – Giuseppe Prosperi e l’”Ammiraglio” Paolo Fuzzi con il fido Stefano Muccioli. Dodici barche al via con gli amici pescaresi e graditissimi ospiti Peppe D’Orazio e Pino –Alessia Borghese e l’affezionato alle nostre acque Roberto Casarini con Marco Cremonini della Velica Trentina. Arrivi ravvicinati con la flotta spaccata in due e prove spettacolari con un meteo molto favorevole.

Seconda regata il fine settimana successivo per il classico trofeo intitolato a Manlio Mignani, antico Snipista e giudice di regata internazionale. Questa volta Francesco Rossi e Marco Rinaldi, con il dente avvelenato per la sconfitta della settimana precedente, si sono presi la rivincita sugli equipaggi chioggiotti vincendo tutte le cinque prove in programma. A contrastarli Alberto Perdisa –Marco Ceccarelli, secondi in generale mentre gli Stahl, padre e figlio, questa volta si sono dovuto accontentare del terzo gradino del podio. Poi Giuseppe Prosperi –Andrea Martinelli , un po’ altalenanti, e il sempre veloce Paolo Fuzzi con il bravo Stefano Muccioli a prua. Undici barche al via.

Terza e ultima Zonale con la “Coppa delle Terme” che ha visto la partecipazione di numerosi equipaggi di altre zone tra cui alcuni tra i migliori d’Italia. Quasi una Nazionale con vittoria dei forti Dario Bruni –Emanuele Zampieri a precedere un veloce Alberto Schiaffino con a prua il giovane Andrea Cabrini. Terzo il Commodoro Pietro Fantoni con la nipote italo statunitense Anneke Meyer, quarto Romeo Piperno con il campione del Mondo Alexandre Tinoco a prua e poi Fabio e Daniela Rochelli, principe e regina dello Snipe italico. Quindici equipaggi al via e condizioni varie con un’ultima giornata in cinghia.

Da segnalare un nuovo acquisto per lo Snipe romagnolo, il velaio belga trapiantato a Rimini Jean Martin Grisar che ha imbarcato il figlio Federico e poi la giovane Maria Chiara Onorato. Ottime alcune sue prove ed evidente la sua esperienza velica e snipistica. Grazie a lui e alla gentile consorte gli equipaggi sono stati premiati con splendide borse e accessori realizzati con tessuto da vele riciclato.

Ma veniamo alla classifica finale con la meritata vittoria del Gran Master  Paolo Fuzzi con il bravissimo  Stefano Muccioli, presenti a tutte e tre le regate disputate.  Nell’ultima l’Ammiraglio ha imbarcato il forte veterano Krantz Fontana e ha ribadito le prestazioni delle prime due prove . Dopo il podio al Mondiale Master in Portogallo e tanti ottimi piazzamenti Paolo e Stefano sono stati anche qui  sempre nelle primissime posizioni anche al cospetto dei migliori d’Italia e il titolo li premia. Campioni zonali e vincitori anche del prestigioso trofeo challenge intitolato a Mattia De Carolis. Secondi Alberto Perdisa –Marco Ceccarelli autori di buoni spunti ma anche di grossolani errori e clamoroso risultato e medaglia di bronzo per Maurizio Benelli, campione di simpatia con a prua  Marco Tenti, in crescita sul loro Lillia e veloci nonostante siano pesi massimi. Peccato per  Francesco Rossi, assente all’ultima regata e per Giuseppe Prosperi che ha disputato le prove iniziali a prua di Scarselli. Comunque Beppe si è poi rifatto ampiamente a Pescara vincendo con autorevolezza il titolo di campione italiano con Andrea Schiaffino a prua e entrando con questo grande risultato negli annali della vela.  L’Undicesima zona è orgogliosa dei suoi campioni!

Alberto Perdisa

L’ammiraglio in azione
L’ammiraglio nel secolo scorso

Coppa Riccione Terme – Trofeo De Carolis: il resoconto di Alberto Perdisa

Splendido fine settimana a Riccione dove una regata Zonale è divenuta una Nazionale! Quasi tutti i migliori equipaggi italiani, con poche eccezioni, hanno infatti voluto onorarci della loro presenza rendendo lanostra ultima Zonale molto qualificata e tecnica. Del resto, il campo di Regata a sud di Riccione, nella bella stagione, regala una brezza termica da Scirocco che si intensifica con il passare delle ore pomeridiane. Il monte di Gabicce sullo sfondo rende suggestivo il litorale adriatico normalmente piatto e l’acqua era insolitamente limpidissima. Quindici Snipe al via con il campione italiano in carica Dario Bruni e poi Pietro Fantoni, Alberto Schiaffino, i coniugi Rochelli, Romeo Piperno con Tinoco e gli agguerriti romagnoli Giuseppe Prosperi e Paolo –The Admiral-Fuzzi. Prima prova di sabato con vento leggero condizioni che hanno esaltato Pietro Fantoni con la bravissima nipote italo americana Anneke Meyer . Ottimi secondi Beppe Prosperi –Andrea Martinelli a precedere Piperno –Tinoco, Schiaffino –Cabrini e Bruni –Zampieri.
Seconda prova con vento in crescita e vittoria di Romeo Piperno –Alexandre Tinoco a precedere Fantoni–Meyer, Schiaffino–Cabrini, Bruni–Zampieri e un forte Ammiraglio Fuzzi con a prua Krantz Fontana. Terza prova e vento da cinghia attorno ai 12 nodi condizioni perfette per una bella vittoria di Dario Bruni–Emanuele Zampieri a precedere Schiaffino–Cabrini, Piperno –Tinoco, Rochelli –Semec e Prosperi–Martinelli. Tutti a cena in spiaggia con abbondanti cibi romagnoli e poi a nanna, giusto riposo per unadomenica decisiva per la classifica. Si parte alle 14 per attendere la brezza da Scirocco che giunge puntuale. Dario Bruni–Emanuele Zampieri vincono con autorevolezza la quarta prova della serie ma sono i “Rockets” ad insidiarli giungendo secondi dopo un’ottima regata. Terzo Fantoni, quarto Piperno e quinto Prosperi.
Ultima prova della serie con vento attorno ai 14 nodi e battaglia serrata tra i primi cinque con i bravissimi Schiaffino –Cabrini a vincere la prova davanti a Bruni, Rochelli, Prosperi e Fantoni. Insomma un bellissimo fine settimana in Romagna con alto livello tecnico agonistico e vittoria finale di Bruni a precedere Schiaffino, Fantoni, Piperno e i Rockets. La regata ha assegnato anche lo splendido trofeo costruito da Giovanni De Carolis per ricordare il fratello Mattia. A vincerlo è stato il fortissimo ammiraglio Grand Master Paolo Fuzzi con i prodieri Stefano Muccioli e Francesco Fontana. Secondi Perdisa –Ceccarelli a precedere un sorprendente Maurizio Benelli con Marco Tenti.
Come sempre: VIVA LA ROMAGNA!

Alberto

Trofeo Mignani: il resoconto di Alberto Perdisa

I vincitori trofeo MignaniRiccione, 25 – 26 luglio 2020

Secondo fine settimana nelle acque di Riccione per la disputa del tradizionale trofeo challenge intitolato a Manlio Mignani, grande giudice di regata internazionale e storico Snipista. Dopo il netto successo di Tom e Giulio Stahl della settimana precedente con quattro vittorie su cinque prove ci si aspettava una reazione degli equipaggi locali che puntualmente è avvenuta. Francesco Rossi e Marco Rinaldi hanno infatti vinto tutte le 5 prove in programma con impressionante autorevolezza. Ma veniamo alla cronaca delle singole regate. Si comincia sabato con il vento indeciso se effettuare la rotazione a destra rendendo arduo il posizionamento del campo da parte del Comitato di Regata presieduto dall’ottima Maria Federica  Onoratoi.  Rossi –Rinaldi prendono subito il comando di una difficile prima prova seguiti da un inedito equipaggio composto da Dario Luciani, che ricordiamo vincitore di un campionato mondiale 420, con a prua il veterano Stefano Selleri.  La poppa registra la rimonta di Alberto Perdisa –Marco Ceccarelli che conquistano la seconda posizione e si avvicinano ai primi ma sono troppo distanti dal duo di testa per riuscire ad attaccare. Terzi al traguardoTom Sthal –Giulio Stahl autori di un recupero notevole, quarti Paolo Fuzzi – Stefano Muccioli e quinti Luciani – Selleri. Continua a leggere “Trofeo Mignani: il resoconto di Alberto Perdisa”

A RICCIONE DOMINA CHIOGGIA..!

Podio RiccioneFinalmente in regata e finalmente in Romagna, questo è lo slogan dello scorso fine settimana a Riccione. Per questa regata Zonale valida per l’assegnazione del prestigioso trofeo Mattia De Carolis dodici Snipe al via in due giornate soleggiate. Il vento ha fatto qualche capriccio e l’abituale brezza termica che in estate caratterizza l’Adriatico  è entrata decisa solo nel pomeriggio di domenica con un’ultima spettacolare regata mentre le due prove di sabato e le prime due di domenica si sono caratterizzate per corrente e vento instabile e oscillante con notevoli buchi.  Chi meglio dei nostri amici chioggiotti, abituati a simili difficoltà,  poteva interpretare condizioni così difficili e particolari? Tom Stahl con a prua l’ennesimo figlio, questa volta Giulio, dopo un sesto posto nella prima prova vinta dal top team composto da Francesco Rossi –Marco Rinaldi, ha inanellato quattro strepitose vittorie. Tom ha regolato tutti non solo con le ariette ma anche nell’ultima prova ventosa.  L’ altro equipaggio lagunare, quello composto dai bravissimi Massimo Schiavon e Maria Elena Balestrieri ha regatato molto bene finendo a pari punti con Rossi –Rinaldi, nonostante una relativa conoscenza del loro nuovissimo Snipe DBR1 ergo: ci si aspetta grandi cose da loro.  Al di sotto delle aspettative la prova di Francesco Scarselli che per l’occasione imbarcava Giuseppe Prosperi ed era tra i favoriti, regolari e sempre nelle prime posizioni ma mai vincenti. Seguono Paolo Fuzzi –Stefano Muccioli,  già sul podio allo scorso Mondiale Master in Portogallo e autori di boline strepitose. L’Ammiraglio  si sa, è velocissimo nelle acque amiche e forse i riccionesi potevano  fare anche di più nelle acque di casa.  Al sesto posto in classifica un equipaggio di veri marinai, i veterani Gian Marco Pepe –Francesco Fontana detto Krantz,  veloci con poca aria anche se penalizzati da vele tipo galeone del ‘700. Sotto tono Alberto Perdisa –Marco Ceccarelli, in evidenza solo nella prima prova della serie, condotta per larga parte e nell’ultima, vanificata da un piccolo inconveniente e relativo Ocs. Voglio citare tutti i concorrenti, a mio avviso bravissimi : Pino Borghese con la figlia Alessia, in grande crescita, i giovani, finalmente dei giovani che si affacciano allo Snipe, Stefano Grulli –Pietro Francolini a bordo della barca del loro inedito coach Alessandro Turchetto: bravo Alessandro così si fa per promuovere una barca che in altre parti del Mondo ha sfornato equipaggi da Olimpiade.  Peppe D’Orazio con Marifè Onorato a bordo dello storico Mattì della famiglia De Carolis, spesso davanti a barche più nuove di 30 anni. Maurizio Benelli –Marco Tenti,  i più simpatici a terra e spesso sorprendenti in mare.  Poi Roberto Casarini –Marco Cremonini, abituali e graditissimi ospiti del Centro Velico Città di Riccione e correttissimi in acqua. Per finire si deve citare la sempre perfetta ospitalità del circolo organizzatore con splendidi premi, una cena perfetta e un presidente che ha anche presieduto il Comitato di regata e anche lo Spritz di cui solo il nostromo Luciano sa la ricetta: cosa volere di più?  Nel prossimo fine settimana,  stessa spiaggia stesso mare, si replica con il tradizionale trofeo intitolato a Manlio Mignani. Attendiamo altre barche che si uniscano alla nostra simpatica combriccola, il divertimento in mare e a terra è assicurato. Come sempre: viva la Romagna!

Alberto Perdisa

classifica Riccione 18-19 luglio

Trofeo de Carolis, errata corrige

cvcrREGATA ZONALE TROFEO DE CAROLIS, RICCIONE 18- 19 LUGLIO 2020

ATTENZIONE: OCCORRE EFFETTUARE IL BONIFICO ENTRO DOMANI ALLE 24,00 e soprattutto ISCRIVERSI UTILIZZANO l’APP MY FEDERVELA.

Vi comunico che c’era un piccolo ma fondamentale errore nel Bando della regata di Riccione. Per le norme anti Covid non è più possibile effettuare le iscrizioni alle regate direttamente all’arrivo al Circolo, nemmeno pagando la penale ma bisogna iscriversi ON LINE, ecco le istruzioni, al vostro arrivo perfezionerete se necessario unicamente l’iscrizione con la presentazione dei documenti:

Le iscrizioni dovranno essere fatte inviando l’apposito modulo allegato non oltre le ore 24.00 del 14 luglio 2020 da trasmettere unitamente alla ricevuta di pagamento della tassa di iscrizione a mezzo bonifico bancario pari a € 50,00 a favore  CENTRO VELICO CITTÀ DI RICCIONE
IBAN: IT27X0306924114100000101193

Utilizzando L’APP MY FEDERVELA

 Al momento del perfezionamento dell’iscrizione chi avrà effettuato l’iscrizione tramite APP/FIV e correttamente inviato tutta la documentazione richiesta in una unica mail all’indirizzo sopra citato non avrà altra documentazione da presentare. Non sarà inoltre necessario firmare il modulo di liberatoria, accettazione informativa privacy e cessione diritti foto e video della manifestazione.

Chi avrà inviato la documentazione non completa/non leggibile/non idonea o avrà visita medica scaduta dovrà presentare eventuale documentazione originale integrativa o sostitutiva al momento del perfezionamento della iscrizione compreso il modulo di affido.

Mi raccomando, è importante seguire queste indicazioni pena l’impossibilità ad essere ammessi alla regata. Ci vuole pazienza, molta..!

Vi aspetto numerosi.

Alberto