Campionato Italiano 2021 – giorno 1

Nulla di fatto nella prima giornata del Campionato Italiano di Anzio.

Dopo una lunga attesa per salti continui di vento, il Comitato di Regata è riuscito a posizionare il percorso e attivare le procedure di partenza. Issato per ben tre volte il ripetitore, finalmente si è riusciti a partire….ma un brusco calo di vento, con rotazione a sinistra ha costretto il Comitato ad issare la N e annullare la prova.

Inutile l’ulteriore attesa in mare che non è stata premiata dal vento……tutto rimandatato alle 12 di domani.

Qui le foto di Andrea Carloni

DB Sailing Academy in trasferta a Pescara

Dalla DAD alle lezioni in presenza, ma stavolta in barca

Da un anno ormai ci siamo abituati a parlarci e vederci a distanza, attraverso lo schermo di un computer, e nello stesso modo anche a  studiare o seguire quegli sports che  prima vedevamo o praticavamo dal vivo nella natura. Per passare il tempo e vincere la noia abbiamo di fatto  guardato di tutto  e da qualche mese anche i webinar  in tema di Snipe. Grazie alla DbMarine abbiamo condiviso piacevoli serate, con i più bravi in  veste di esperti e i più come discenti.

Noi che in Abruzzo siamo tornati  più lentamente allo sport attivo, abbiamo visto in foto ed in video, con un po’ di invidia  gli allenamenti di tanti amici/avversari in barca a  Monfalcone durante la primavera. Abbiamo perciò deciso  in sei equipaggi, di fatto l’ intera flotta,  di organizzare qualcosa anche qui da noi. Chiesto e fatto:  non facendosi neanche pregare Daniela ed Enrico sono arrivati da Monfalcone a Pescara venerdì sera 2 luglio e sono ripartiti domenica sera 5 luglio  dopo averci trasmesso entusiasmo e conoscenze che molti di noi non avevano. In due giorni di tempo bello e ventoso al punto giusto  dalle 9.30 alle 17.30 di sabato e di domenica siamo stati aiutati nel  mettere a punto le barche, a girare intorno alle boe secondo una progressione didattica concordata al mattino, consigliati e corretti in mare. Infine a sera  abbiamo rivisto ed analizzato il lavoro della giornata nei  filmati  degli allenamenti. Qualcosa sapevamo, qualcosa avevamo dimenticato, molto lo abbiamo appreso nonostante da anni frequentassimo i campi di regata.   Alla fine una sola domanda è restata senza risposta “e se li avessimo chiamati prima”? Per non sbagliare: o a Monfalcone o ancora da noi ci riproveremo presto.

Peppe D’Orazio

A questi link tutte le foto di Daniela Bonini di sabato e domenica

Regata Zonale Anzio

Il report di Ivo Gattulli:

Week end di grandi movimenti, quello appena trascorso, in IV Zona (che sarebbe il Lazio.. che è quel posto dove le strade sono scassate ma siamo fortissimi a fare vaccini.. lo dico subito a beneficio di quanti arriveranno dal resto d’Italia lamentandosi con me delle strade scassate del Lazio!!), nel senso che tra sabato e domenica diverse barche locali sono arrivate a Anzio, tanto per il Campitaliano2021, che comincia giovedì, quanto per lo Zonale, che faceva da aperitivo, e che s’è corso per l’appunto ieri.
Condizioni alla domenica notevoli, non troppo vento, forse una decina abbondante, forse qualcosa di più in qualche raffica, soprattutto nella seconda delle tre prove disputate, ma il mare.. che meraviglia.. perchè il vento era da SE (una specie), e lo scirocco ad Anzio condisce le giornate come null’altro.. a parte il Libeccio naturalmente!
Tre prove quindi, con il debutto in acqua di Ravioli-Guidi, e Gigi che ha regolato la flotta da par suo!
Gli unici in grado di stare lì la Famiglia Morani, con Kekko e Kekka (ossia i Kekki) che si sono portati a casa l’ultima prova, e i soliti Piperno-Tinoco, che se vendessero metà della loro velocità ai bisognosi, comunque ne avrebbero a sufficienza per rimanere belli larghi davanti!
Dietro, tanto per cambiare, ci si scambiava palle incatenate e opinioni varie, cercando, nel caso nostro, di rimanere almeno in sella, cosa affatto scontata quando non regati da tanto a mare, e inevitabilmente ti sei assuefatto all’immota pozza.. tanto cara eh!.. però il mare è un’altra storia.
Ottimo il CdR: veloce, preciso, un campo onesto in condizioni di onda tali che quando vedi la Barca Comitato ti viene da porti qualche perchè. Ecco forse le tre prove sono state un filino corte, per quelli allenati intendo, per le me le boline sembravano la serata finale di Sanremo a cena con i parenti, mentre le poppe, stante lo stato del mare, davano più l’idea di certe discese in bici di quelle che finiscono, se va bene, dal meccanico (della bici), tant’è che siamo riusciti pure a piegare il tangone!Ottima pure la Segreteria dell’LNI, che già impegnata sulla preparazione del Campitaliano, ha pure messo a terra questa Zonale: Francesca (la conoscerete) santa subito!
Complice la brezza e la compatta determinazione del CdR, eravamo dentro già verso le 16.00.. a dir poco inconsueto per noi.. il che ci ha consentito almeno un minimo di relax in fondo a un w.e. marcialonga, con Anzio che essudava vapori di scirocco che sembrava Tunisi, mancava solo il profumo di cous-cous!
In realtà alla fine s’è pure consumata una quasi tragedia, infatti non vedendo rientrare gli Stracciolis (aka Paoletta Straccioli Mazzanti che Vien dal Mare e Pedro Perito per Aria (ma Perito basta!)), un filino di preoccupazione ha cominciato a serpeggiare per la flotta.. infatti pure loro, sofferenti per il ritorno a mare dopo tanto troppo solo Lago, avevano scontato una giornata diciamo.. non proprio da incorniciare.. e Paoletta non è tipa da prendere benissimo certe giornate.. e soprattutto tende poi a prendersela col povero Perito.. fatto sta che non arrivavano, tanto che si è creato un piccolo capannello sullo scivolo, rivolto verso l’angiporto, sperando di vederli spuntare.
E in effetti dopo un po’, un bel po’ sono spuntati, tutte e due.. temendo che lo avesse dato in pasto ai cefali del porto è stato già solo quello un sollievo.. e quando sono atterrati (letteralmente sul piede del Nostromo della TevereRemo, quasi asportandoglielo col carrello d’alaggio!) l’espressione da criceto strafatto di crack della Stracciola ha subito reso chiaro l’accaduto.. ok.. anche la mano innaturalmente rigida a ostentare il brillocco aiutava a capire.. insomma Perito, dopo appena 8 anni di relazione, una convivenza forzata-pandemica, non so più quante lauree tra tutti e due e un serie di boiate tipo “Paura e delirio a Las Vegas” delle quali è impossibile tener conto se non fosse che la maggior parte le abbiano combinate a Talamone e non nel Nevada.. insomma Perito ha tirato fuori il brillocco dal pertugio dove l’aveva nascosto (e ho espressamente preteso di NON sapere di quale pertugio si trattasse!) e ha chiesto alla Stracciola di sposarlo!
Come Capitano di Flotta di quei due disgraziati ho immediatamente escusso il mio Sacro Diritto: lo Ius Primae Noctis, ma con Perito per carità! Che la Stracciola è insopportabile di giorno, figurarsi la notte! Al quale Perito adesso dobbiamo organizzare un Addio-al-Celibato da far rizzare i peli sulla schiena agli sceneggiatori di “Una Notte da Leoni”!! A proposito: se qualcuno avesse qualche numero di telefono di quelli che si salvano sulla rubrica telefonica sotto pseudonimo, batta un colpo, grazie anche a nome di Perito!
A questo punto l’appuntamento è per giovedì mattina, (intendo per l’Italiano, non per l’addio al Celibato di Perito), magari prima per quanti riusciranno a essere a Anzio prima dell’ufficiale apertura delle danze, e lo scrivente non sarà sicuramente tra questi, scrivendo queste indegne righe a 300km/h, in direzione opposta a Anzio.
A presto quindi, e Buon Viaggio a tutti quanti si metteranno in strada per venire al Campitaliano Snipe di Anzio, con la speranza che possa essere il primo, del “dopo” che ci meritiamo.

Campionato Italiano Master 2021- Franz Joseph Cup

On line il Bando di Regata del Campionato Italiano Master, valido anche come tappa conclusiva della Franz Joseph Cup, che si disputerà a Ledro nei giorni 31 luglio – 1 agosto.

Come da normativa FIV ci si può iscrivere alla regata fino alle ore 24.00 del giorno 25.07.2021 utilizzando l’app My Federvela o il Web Federvela al link https://intranet.federvela.it/calendario/manifestazione_iscrizioni/71524 effettuando contestualmente il pagamento della tassa di iscrizione ed inviando tutta la documentazione a regate@avll.it

Piada Trophy 2021

NOTIZIA CLAMOROSA DA RICCIONE: IL PIADA SI FA’ !


Grazie all’entusiasmo e al supporto degli amici del Centro Velico Città di Riccione comunico a tutti che il Piada Trophy 2021 si disputerà! La data è 17-18-19 settembre, la settimana prima della Nazionale di Rimini.
A tal proposito sarà possibile parcheggiare i carrelli nel piazzale del CVCR al termine della manifestazione per poi riagganciarli la settimana successiva e recarsi al vicino Club Nautico Rimini. Un’opportunità che credo sarà molto gradita per due fine settimana di spettacolari regate in Romagna. La formula del Piada è la solita con cena in spiaggia in stile CVCR – chi è venuto a giugno o gli scorsi anni sa a cosa mi riferisco e lotteria “Piada Bingo” al sabato sera. Ricchi premi, soprattutto in buon vino ma non solo. Fuori programma ma fino a un certo punto, il “Piada Grand Prix” che stiamo organizzando nel vicino circuito di Porto Verde nella serata di venerdì 17. Roba che neanche in Formula 1! Ancora una volta gli Snipisti piloti dimostreranno le loro capacità di guida e la loro grinta. Ma ciò che è più importante è la regata che, come da tradizione ha spessore internazionale. Quattro forti equipaggi belgi hanno già confermato la loro partecipazione, quindi vi aspetto numerosi alla più divertente regata dell’anno.


Alberto