Mini Snipe day a Pescara

Locandina-001 (1)Prima di conoscere l’ambizioso progetto dello Snipe Day organizzato dalla SCIRA e recentemente pubblicato sul sito,  in maniera più artigianale  abbiamo approfittato dell’ invito a provare una deriva rivolto  dal  Circolo Velico La Scuffia di Pescara a chiunque ne facesse richiesta. Ci siamo perciò inseriti con i nostri Snipe, forti del fatto che da anni in IX^ zona siamo le uniche derive doppie che fanno attività continuativa, partecipano a regate e che sono oggi l unica alternativa al Laser ed ai catamarani. Tre snipe, insieme a 4 Laser, a 4 Optimist ed al Tridente della Scuffia sono stati armati insieme ai presenti. Sono state date le informazioni più elementari al fine di far capire, senza annoiare, come naviga una barca a vela e quindi, indossati i giubbetti, in due  magnifiche giornate di sole e vento leggero una ventina di neovelisti adulti hanno navigato e  potuto sperimentare l’ emozione di timonare una deriva.  La gratuità della prova e la disponibilità’ degli armatori hanno sicuramente contato ma lo Snipe e’ piaciuto: le facce al rientro erano distese e sorridenti indicando che la barca attira, che abbiamo ben seminato e  che qualcuno dei presenti continuerà e  magari approderà in futuro proprio su una beccaccia

Peppe D’Orazio, foto di Paolo Orlandi

 

Bel lavoro ragazzi!!!!!

Puntualizzazioni di Antonio Bari

IMG_6948Come tutti sapete dal primo gennaio 2018 è entrato in vigore il nuovo regolamento della classe scritto secondo lo schema che World Sailing ha chiesto di adottare a tutte le classi internazionali.
In realtà di nuovo nel regolamento 2018-2020 c’è ben poco, in quanto tutte le novità erano già state anticipate in quello del 2017, scritto però ancora secondo lo schema in vigore nello Snipe da 80 anni. Come prassi, e come stabilito nella Costituzione della Classe, il regolamento va aggiornato nell’anno post-olimpico, per cui il 98% delle modifiche erano già in vigore da un anno. Cambiamenti nel corso del quadriennio possono essere approvati solamente se ritenuti necessari quando la regola esistente si dimostri errata, inefficace o penalizzante. E così è stato. Nel regolamento 2018 una sola regola è stata modificata rispetto all’anno precedente.

Continua a leggere “Puntualizzazioni di Antonio Bari”

CAMPIONATO NAZIONALE 2014: CONTROLLI PREVENTIVI DI STAZZA

Gino Costantini
Gino Costantini

Gino Costantini contribuisce all’attivita’ della classe anche con il suo valido impegno sia nella direzione ed esecuzione delle operazioni di stazza durante le piu’ importanti manifestazioni Nazionali ed Internazionali sia nella formazione degli stazzatori.

In vista del campionato nazionale pubblichiamo il promemoria che Gino ha preparato per tutti i partecipanti.

“Si ricorda che le barche che partecipano al Campionato devono, già all’atto dell’iscrizione, essere in regola anche con le Regole di Classe attinenti la stazza, e presentarsi già regolarmente stazzate, vele comprese.

  • Nella regata potranno essere usate non più di 2 mute di vele.
  • Non saranno ammesse alla regata barche con il medesimo numero velico.

Considerati i ristretti tempi stabiliti dal Bando di Regata per i controlli preventivi di stazza, le attrezzature messe a disposizione per tale scopo non potranno venir utilizzate, se non in tempi diversi da quelli programmati o comunque necessari, per misurazioni private estranee ai controlli ufficiali.

La programmazione dell’accesso ai controlli sarà a cura del Circolo Organizzatore, e dovrà tenere  conto che il tempo previsto per il controllo di ogni barca sarà di 15 – 20 minuti.

Le barche dovranno presentarsi al controllo presentando i seguenti documenti:

a) il proprio certificato di stazza, originale e fotocopia;

b)​ una certificazione della segreteria della regata attestante l’avvenuto pagamento della tassa associativa SCIRA dovuta per l’anno in corso;

e, se la barca vuole usare un numero velico differente dal proprio numero di scafo:

c)​ una certificazione della segreteria della regata attestante l’avvenuto pagamento della tassa associativa SCIRA dovuta per l’anno in corso per la barca di cui usa il numero velico.

Restauri…

Ivo Gattulli, ovvero l'autoironia fatta "persona"
Ivo Gattulli, ovvero l’autoironia fatta “persona”

Ivo Gattulli ci ha inviato una foto di un vecchio beccaccino in legno, in fase di restauro, con il proposito di mandarcene altre man mano che il progetto di restauro avanza.

SANYO DIGITAL CAMERAUrla e biancheggia “lo Lago”, e anche se non è (ancora) Maestrale, e tutto sembra fermo, ma è solo l’apparenza, infatti, mentre molte barche riposano e qualcuno è andato a svernare a mare, sulle sponde de “lo Lago” fervono silenziose attività certosine.

Continua a leggere “Restauri…”

DBR1 – Progetto Italiano

Il DBR1 va veloce

Enrico Michel non può certo perdere di vista l’amato beccaccino e ci ha ricontattato per confermare quello che alcuni di noi avevano forse percepito come un rumor: la realizzazione di un nuovo modello di Snipe DB Marine.

Il perfezionismo di Enrico e il suo coraggio lo hanno portato alla realizzazione di un nuovo stampo, il modello DBR1

Dalla DB Marine scrivono:

Da due giorni, qui a Trieste (in gran segreto… 🙂 ), stiamo testando il nuovo snipe DBR1 assieme ad Augie Diaz. I primi risultati sembrano confortanti…

Continua a leggere “DBR1 – Progetto Italiano”