Regata Nazionale a Talamone: le impressioni di un velista romagnolo

Le foto e i video da SnipeToday e il commento di Alberto Perdisa:

“Ogni volta che scendo da queste parti della Toscana ne rimango incantato. Talamone mi aspetta con la sua splendida baia che riempie il cuore di gioia appena la intravedo dalla macchina.

pictalamone1

Questo posto è unico per bellezza e fascino e ci sono sempre le migliori condizioni per le nostre regate.

Non a caso noi della flotta Romagna, da oltre quindici anni, ci sobbarchiamo una lunga trasferta ogni quindici giorni per partecipare al campionato invernale organizzato dal circolo vela locale ritrovando il nostro amico e straordinario direttore sportivo Alessandro Testa e dimenticando il nostro rigido inverno, almeno per i due splendidi giorni che questo posto ci regala.

Qui siamo di casa, accolti con calore e trattati sempre benissimo, in mare e a terra.

Anche questa volta “Snipe Bay” non ha smentito il suo nome e la sua fama, due giornate memorabili di regata con vento sui 10-12 nodi e un caldo sole settembrino.

L’unico timoniere non italiano, Manu Hens, questa volta coadiuvato dalla bella e brava nordica May Kristin Hansen Borgen, ha dominato la serie anche grazie al suo velocissimo DBR1 costruito da un raggiante Enrico Michel. Pensate che il belga ha ottenuto tre vittorie parziali e due secondi posti, uno dei quali ha scartato !

Il miglior equipaggio italiano è da tempo quello formato da Enrico Solerio e Sergio Simonetti. I campioni italiani in carica, reduci da un ottimo Europeo in Polonia, hanno ottenuto il secondo gradino del podio con una vittoria di giornata.

Terzo posto finale per un altro equipaggio che ha dimostrato il proprio valore anche livello internazionale con il podio ottenuto nel 2012 all’Europeo di Cervia: Gianpiero Poggi –Eugenia Vanni, nonostante il poco allenamento, hanno regatato sempre al comando della flotta.

Sempre veloci Bruni e Collotta, per pochissimo ai piedi del podio.

Ottima la prova di Fabio e Daniela Rochelli, in netta crescita in questa parte finale della stagione.

Poi troviamo Andrea Fornaro –Pietro Stipa; ricordo Andrea un decennio fa in regata a Talamone e devo dire che la grinta è sempre la stessa. Un gradito ritorno in chiave campionato Mondiale culminato con la vittoria dell’ultima prova della serie e il quinto posto finale.

Scorrendo la classifica dei primi dieci, al settimo posto troviamo Francesco Rossi –Frenk Filippini, i migliori della flotta Romagna che, nonostante un periodo di assenza forzata, hanno ottenuto una serie di buoni risultati. Ottavi Alberto Schiaffino – Gianpietro Pasquon, noni Paolo Lambertenghi –Yuri Miorandi e decimi Alessandro e Antonio Bari. Su Alessandro occorre dire che mai si era visto un timoniere così giovane ottenere risultati simili sullo Snipe. Certamente la straordinaria esperienza di papà Antonio gli ha consentito di bruciare le tappe.

Interessante la prestazione dei giovani juniores locali Lapo Savorani e Federico Milone, al 16° posto in classifica generale e primi della loro categoria.

Mi piace ricordare che dall’Emilia Romagna, flotte di Romagna e Rimini, sono scesi a Snipe Bay ben 11 equipaggi e vorrei citare l’ottima prestazione di Marco Pantano con a prua il Segretario Francesco Fontana, undicesimi in classifica generale e inoltre le buone prestazioni, purtroppo a corrente alternata, di Beppe Prosperi –Marco Ceccarelli. In ombra, rispetto al suo potenziale Pietro Fantoni, con a prua Alberto Cassandro, che troviamo al dodicesimo posto in classifica.

Da dimenticare la mia trasferta, a bordo avevo l’ottimo Marco Rinaldi, con la barca che imbarcava acqua e il ritiro con rischio di affondamento all’ultima prova. Non si tratta di sfortuna, le barche vanno controllate !

Da tempo non si vedevano 43 Beccaccini al via ad una regata nazionale e la manifestazione ha avuto grande successo per le straordinarie condizioni meteo marine gestite con perizia dal Cdr e la bella cena del sabato sera alla suggestiva e magnifica sede del circolo vela Talamone.

Da segnalare la presenza di Jan e Jane Persson, a promuovere il loro nuovo albero.

Tutti sappiamo che il campionato mondiale Snipe si disputerà proprio a Snipe Bay nel mese di settembre 2015 e le premesse perché sia un evento memorabile ci sono tutte.

L’ho detto e scritto tante volte e scusate se mi ripeto: viva Talamone !  “