Snipista dell’anno 2012

Anche quest’anno la Segreteria indice il concorso Snipista dell’Anno 2012.

Chiediamo a tutti i soci di esprimere le proprie preferenze inviando una email all’indirizzo webmaster@snipe.it

Ciascuno potrà esprimere 2 preferenze nella stessa mail. Si voterà fino alle 24 del 30 dicembre. Queste le nominations:

  • Vittorio Bortolotti Despota e Andrea Lubrano detto Passerottino: per aver organizzato nelle rispettive zone (XIV e IV) lo SNIPE DAY, una giornata aperta a tutti coloro che vogliono provare lo snipe. 100% committed allo sviluppo della base.
  • Enrico Michel: ha vinto il campionato nazionale a Arco con il fido Stefano Longhi ma soprattutto ha avuto il coraggio di investire in un nuovo modello di Snipe, il DBR1, in un periodo di grande crisi economica.
  • Giampiero Poggi, terzo al campionato europeo di Cervia con Eugenia Vanni e organizzatore di un clinic a Bracciano in forma totalmente gratuita; anche in questo caso si sottolinea l’impegno per lo sviluppo della classe più del risultato puro.
  • Pietro Fantoni vincitore della Ranking List Italiana e tenutario del sito Snipetoday.org.
  • Renato Bruni e Giorgio Brezich, promossi soci onorari all’assemblea di Cremona. Onore alla carriera!
  • Gina Zaoli e Nicola Rugarli per il loro impegno con gli snipe d’epoca.

I vincitori delle precedenti edizioni.

2004: Paolo Tomsic e Andrej Mocilnik: Quest’anno hanno ottenuto uno storico terzo posto al Campionato Euopeo assoluto. Erano infatti quarantasei anni (Mario Capio) che un equipaggio italiano non saliva sul podio di un evento internazionale di tale livello. E’ accaduto questa estate a Lorient in un Campionato durissimo, caratterizzato da vento forte ed onda. Dopo il titolo Italiano dell’anno scorso, la consacrazione a livello internazionale.

2005: Vittorio Bortolotti ed i suoi “Fancazzisti”: organizzare, organizzare e organizzare. Basta nominare due eventi: Garda Snipe ed European Cup. Instancabili per il loro impegno nel far crescere la Classe.

2006: Sarah Barbarossa e Barbara Bonini: per il terzo anno consecutivo campionesse italiane. Dopo il titolo europeo 2005 un ottimo quarto al Mondiale femminile in Uruguay. Mai così avanti un equipaggio italiano femminile ad un Mondiale.

2007: Roger Olivieri e tutto lo staff di Garda Snipe: Roger Olivieri e tutto lo staff di Garda Snipe: Ottantasei equipaggi da tutta Italia e dall’Estero, ventisei prove disputate su sette regate sono i numeri del popolare Trofeo.

2008: Paolo Cattaneo e Vittorio Zaoli: Sanremesi, vincono per il secondo anno consecutivo l’Italiano Juniores ed ottengono un ottimo terzo posto all’Italiano assoluto. Il futuro!

2009: Zaoli Sails: la veleria di Beppe Zaoli si porta a casa il Campionato del Mondo assoluto grazie a Bruno Bethlem e Dante Bianchi.

2010: Fabio e Daniela Rochelli: Copacabana è a Barcola. I Rockets fanno il risultatone a Rio de Janeiro. Nonostante il campo di regata difficile e gli avversari agguerritissimi, vincono il Mondiale nella categoria Apprentice Master.

2011: Andrea Zaoli & Davide Ortelli: una stagione da incorniciare la loro. Primi a Valencia, secondi al Sud Europeo e la splendida vittoria all’Italiano assoluto. Che sia un segnale di una svolta nella classe e di cambio della guardia della stessa?