Campionato Nazionale Master, dedicato all’amico Renato il Trofeo “Renato Bruni”

molvenoPubblichiamo le indicazioni di  Roberto Emer:

“Ciao a tutti, con riferimento a quanto emerso nel corso dell’assemblea dei Capitani di Flotta Snipe Class di Brenzone lo scorso 8 luglio, il Campionato nazionale Master viene dedicato sin dallla presente edizione all’amico Renato, recentissimamene scomparso, con il Trofeo Renato Bruni che verrà assegnato (con l’apposizione di etichetta personalizzata) all’equipaggio MASTER (e quindi non Open) vincitore con obbigo di restituizione prima dell’edizione MASTER successiva.
Di seguito la locandina ed il bando aggiornati:

LOCANDINA MASTER16 trofeo Bruni

Molveno Bando di Regata Campionato Nazionale Master Trofeo Renato Bruni e Campionato Italiano Femminile 2016

Con l’occasione si ricorda che il Campionato é OPEN quindi possono partecipare anche equipaggi Non MASTER senza vincoli di età i quali avranno una classifica ad hoc.

Info di servizio:

  • l’accesso alla spiaggia (porticciolo) per il deposito delle barche dovrà essere preavvisato (per chi arriva prima di sabato mattina) all’incaricato Stefano Sartori cell. 3384668575. I carrelli dovranno essere spostati dalla spiaggia nel parcheggio dedicato sulla strada. La sbarra per l’accesso é a codice: digitare 246E
  • E’ disponibile un locale coperto per chi volesse depositare del materiale (vele o altro) o per i controlli stazza a campione.
  • La Segreteria sarà ubicata al primo piano della struttura di accesso alla spiaggia (sarà evidenziata da apposito cartello). Ogni indicazione sarà evidenziata su cartello esposto.
  • La cena di Benvenuto di Sabato sera si terra all’Osteria del Maso (costo convenzionato per gli esterni euro 25). Attenzione, Posti limitati.
  • A mezzogiorno sarà predisposto nelle adiacenze un pasto per tutti i regatanti a cura di un Associazione di Molveno.
  • La premiazione finale si terrà in spiaggia con piccolo rinfresco. In caso di maltempo avverrà al coperto in zona Segreteria.

Per qualsiasi info ulteriore non esitate a chiamare.

Roberto Emer “