Coppa Pommodoro a Trieste

IMG-20140706-WA0003 Da Stefano Longhi pubblichiamo le foto e la Classifica della “Coppa Pommodoro” svolta ieri a Trieste e un breve resoconto.

“Si è svolta ieri l’ennesima edizione della Coppa Pommodoro, manifestazione velica a scopo totalmente ludico, nata molti anni fa da un’idea di Sergio Irredento e altri snipisti locali. La prima edizione è stata disputata nel 1996, per festeggiare la nomina a Commodoro della classe di Giorgio Brezich, e per tale motivo era stata soprannominata in modo scherzoso Coppa Pommodoro.

IMG-20140706-WA0004

Da quella volta è stata disputata ogni anno e ieri quindi siamo giunti alla diciottesima edizione che grazie alla voglia di Sergio Irredento, supportato da molte persone capaci e volonterose, ha visto la partecipazione di ben 17 imbarcazioni. La convocazione alla regata è arrivata nei giorni precedenti tramite sms, telefonate e approcci in banchina, a dimostrazione che quando c’è qualcuno che ha voglia e si dà da fare poi i numeri vengono alla faccia di tutti i mezzi di comunicazione innovativi che abbiamo a disposizione. La partenza era fissata per le ore 12.00 di domenica e puntualmente 17 snipe si sono fatti trovare all’ora esatta sulla linea di partenza. Il percorso della regata di andata prevedeva la partenza tra la diga vecchia a Trieste, di fronte a piazza dell’Unità d’Italia, e la barca giuria capitanata dal “principe consorte” Maurizio Sambo coadiuvato dalla super segretaria Sabrina Balestra. Dopo la partenza le barche dovevano navigare fino a Muggia passando all’esterno delle tre dighe foranee con arrivo davanti al circolo della Vela di Muggia. Il vento purtroppo all’ora prevista non si è fatto vedere ed è stato deciso di accorciare il percorso dando la partenza dalla prima diga. La lotta è stata molto serrata perché è stato necessario sfruttare ogni alito di vento. Poiché era previsto dalle istruzioni di regata, e dopo un po’ dalla fame che ci ha preso tutti, il pranzo al circolo di Muggia, la regata è stata accorciata alla terza diga. Dominatori della prima prova Paolo Cerni e la presidentessa Marina Simoni, seguiti da Francesco Irredento e fidanzata e da Giovanni Moro e la figlia Carlotta. Arrivati a Muggia abbiamo ormeggiato gli snipe, alcuni utilizzando la deriva come ancora, e godendoci un meritato bagno siamo sbarcati al circolo dove ci aspettavano una fantastica pastasciutta, birra e spritz. Dopo il lauto pranzo siamo partiti per la seconda prova in quanto nel frattempo si era alzata una discreta termica all’interno del vallone di Muggia. Il percorso in questo caso era un bastone al vento da percorrere una volta sola con arrivo davanti all’ingresso di Porto San Rocco. Hanno vinto la prova Roberto Apostoli con la fidata Marta Seculin a prua, secondi Marco Penso e Annarosa Perini e terzi non me lo ricordo perché ero un po’ nelle retrovie e non ho visto. La classifica finale della regata con i due risultati vede quindi al primo posto Apostoli-Seculin (6-1), al secondo e meritatissimo posto Costantini-Rondi (4-4) e al terzo Moro-Moro (3-5). Un dominio incontrastato dei muggesani!!! La classifica, redatta a mano dalla fidata Sabrina, probabilmente è finita in mezzo ai cevapcici della grigliata con cui è terminata la giornata e quindi vedremo se riusciremo a recuperarla. Un ringraziamento va a chi, per l’ennesima volta ha organizzato l’evento, a Maurizio e Sabrina per aver fatto da giuria e segreteria, a Bobo Pinelli e Giuliana Rochelli per aver fatto da barca appoggio, alla Triestina della Vela per aver messo a disposizione i mezzi, al circolo di Muggia per l’ospitalità e ai partecipanti Fabio e Daniela, Marco e Annarosa, Gino e Silva, Giovanni e Carlotta, Fulvio e Stefano, Mauro e prodiere, Maurizio e figlia, Giulia e prodiere, Roberto e Marta, Luca e Tiziana, Paolo e Marina, Felice e Chiara, Francesco e fidanzata, Giorgio e Anna, Giorgio e prodiere, Piero e Marco e per ultimi Sergio e Marina, i promotori dell’evento. Mi scuso per non aver scritto i nomi di tutti ma alcuni proprio non li ricordo…è l’alzheimer! IMG-20140706-WA0002 IMG-20140706-WA0000

 

Al prossimo anno!!!”