Regata di Castelletto di Brenzone: il commento di Andrea Piazza

“Scrivo questo report su richiesta di Superschiaffino impegnato a produrre ricchezza nella metropoli lombarda che, quindi, non ha il tempo di narrare le proprie gesta… e così, più per il timore di ritorsioni se mi nego che per amicizia, di notte, cerco di ricordare e rendere immortali le imprese del probabile futuro campione mondiale snipe….

Lo scorso fine settimana si è disputata l’ultima regata zonale della 14^ zona. 14 equipaggi, Caldonazzo-Tridente-2015dei quali ben 3 qualificati peri prossimi mondiali, si sono dati battaglia sotto un sole cocente ed un vento molto molto debole ma che a tratti è risultato anche debolissimo.

Sabato due prove, delle quali la prima saggiamente ridotta, mentre la seconda, non saggiamente completa, è durata circa un’ora e venti con un’ultima poppa da vero incubo. Si rientra al traino, doccia e cena a base di pesce molto buona con torta favolosa preparata dal nostro supercuoco Babbini. La giuria fissa la partenza alle 12 di domenica e la scelta si rivelerà pessima non solo per la concomitanza con la “lui e lei” di Caldonazzo. La domenica mattina infatti il peler soffia forte ma la partenza viene data dopo le 12.30… un giro e poi cala tutto: regata annullata con Superschiaf comunque ben in testa. Si attende, abbrustolendosi, l’Ora che arriva tardissimo e si riesce a portare a casa una prova con micro percorso caratterizzata da buchi e salti del debolissimo vento.

Vince un Superschiaffino, coadiuvato da una paziente Ella, sempre attento e veloce in tutte le andature, specie di poppa. Al secondo posto Bruni – Collotta apparsi un po’ sotto tono come i coniugi Rochelli che, venuti da Trieste, hanno dato l’impressione di esserci più per il piacere di stare insieme che per vincere.

Dopo la premiazione con lettura di tutta la classifica a cominciare dal fondo, i Rokets danno la coppa del terzo posto alla mia prodiera, la giovane Giorgia di appena 13 anni, motivando il bel esto dal pari punteggio; Giorgia apprezza mentre noi tutti speriamo che continui con lo snipe. Momento di commozione quando Renato Bruni fa alzare tutti in piedi e fa osservare un minuto di silenzio in ricordo di Renzo Gnuffi e Roberta Bari recentemente scomparsi. Poi si passa alla premiazione dello zonale che ha tutto il podio monocolore dell’Avl Ledro.

Superschiaf vince anche il campionato zonale (35 partecipanti)  con  ben 2 primi in 4 regate, al secondo posto Cigalotti sempre pericoloso e terzo Piazza. Bruni distribuisce ricchi premi per i primi 10 classificati.

Dai bofonchi del delegato zonale durante questi due giorni, gli esperti brunologhi, pare abbiano capito che Renatone fosse leggermente, ma poco poco, contrariato per la scarsa partecipazione da Caldonazzo. Come è noto il nostro Renato si esprime un po’ borbottando, dicendo ma soprattutto non dicendo, per cui non è certa l’interpretazione del suo pensiero ma chi conosce il suo linguaggio fatto di sguardi, alzate di spalle, mi ha riferito che non era proprio felice della concomitanza con la regata “lui e lei”… ma forse abbiamo capito male ed era contrariato perché nessuno l’aveva avvisato in tempo altrimenti vi avrebbe partecipato pure lui… la verità non si saprà mai… ma l’anno prossimo parrebbe prudente evitare di organizzare manifestazioni concomitanti alle regate zonali… pare infatti sia stato questo l’ordine impartito a capitan Zuanelli, unico venuto a Brenzone e che pure se le è sentite…. pare…

Andrea Piazza”