Corso stazzatori a Ozzano

foto 1 copertina
By Sciraitalia

Proficua giornata di lavoro per i dodici stazzatori e aspiranti tali che hanno partecipato al corso tenuto dagli esperti Antonio Bari e Stefano Longhi lo scorso sabato a casa Perdisa nella campagna di Ozzano Emilia.
Per la flotta Romagna erano presenti Giuseppe Dimilta, Gianmarco Pepe e Marco Rinaldi, per Rimini Marco Prosperi, per Caldaro Roberto Calliari, per Ceresio Tiziano Arioli e Giovanni Toscani, per Aternum Giuseppe Borghese, Peppe D’Orazio e Gianfranco Piselli, per Planet Sail Helena Burilova e Giovanna Gangitano.

Osservatore d’eccezione il pluri campione italiano e costruttore Enrico Michel che ha aiutato non poco i due illustri “docenti”e presente il segretario nazionale Francesco Fontana.

Si è partiti dalla stazza dello scafo con dimostrazione di come si calcola il MOI passando poi alla pesa e alle altre misurazioni.
foto 4Poi si è passati alla misurazione delle antenne infine,dopo la pausa pranzo, alla stazza delle vele.
Un corso molto interessante e utile sia agli stazzatori già accreditati che a nuovi che avranno così modo di svolgere una preziosa attività nelle loro zone e nelle loro flotte nell’ottica di avere barche in regola e di semplificare le operazioni di stazza ai campionati nazionali.
Divertente la soluzione di sollevare la barca per la pesatura con uno scavatore agricolo e geniale l’aggeggio per il MOI e la bilancia costruiti dall’ingegner Pepe seppur da tarare e da mettere a punto e non utilizzati in questa occasione.
foto5Simpatico intermezzo dei lavori con pizza e buon vino e atmosfera di amicizia in perfetto stile “Snipe”.

foto 3