Il commento di Antonio Bari alla DJ regata

djregata1

“Alberto Perdisa ci ha riprovato. Dopo aver inventato il Piada, senza dubbio una delle regate di maggior successo degli ultimi anni, quest’anno ha proposto la DJ Regata, manifestazione aperta agli under 30 ma focalizzata soprattutto sugli juniores, che nella nostra classe arrivano fino a 21 anni. snipecattolica

Di sicuro quello non è, per molte ragioni, il target principale per lo snipe, almeno in Italia, ma Alberto ci ha provato lo stesso e ha fatto le cose per bene: ottima la località scelta, che ha messo alla prova i concorrenti offrendo tutte le condizioni meteo possibili, ospitale il circolo, azzeccato il programma di contorno.

Unico punto dolente la partecipazione, che non è stata all’altezza delle aspettative, ma era la prima edizione e a mio avviso varrà la pena riprovarci in futuro perché i numeri saliranno certamente, soprattutto scegliendo una data che permetta anche ad altre zone di inviare i propri ragazzi: quest’anno la manifestazione di Cattolica era concomitante con la zonale Laser della XIV zona, organizzata dalla Velica Trentina e ad un Match race di Grado 2 a Ledro, due circoli che possono garantire almeno 6 equipaggi juniores sulla linea di partenza e quindi rendere la regata una manifestazione di tutto rispetto.
Il seme è stato comunque gettato e, con un maggiore coordinamento con tutti i capitani di flotta e i delegati zonali, darà sicuramente dei buoni frutti.”

snipeteen4snipeteen3