Le Vele di San Ruffino 2014: il commento di Alberto Perdisa

Le-vele-di-San-Ruffino-1A conclusione della manifestazione pubblichiamo il contributo di Alberto Perdisa.

“Il lago artificiale di San Ruffino, nel comprensorio dei monti Sibillini, ha ospitato la quarta edizione della regata “Le vele di San Ruffino”.
Splendida manifestazione, chi ha partecipato quest’anno e gli anni precedenti sa a cosa mi riferisco. Scenari naturali spettacolari e un’organizzazione e eventi collaterali degni di un campionato internazionale con un’ospitalità unica.
Tutta una comunità ci ha fatto sentire il proprio affetto e si è stretta attorno a noi. Trovatemi un’altra regata con tassa di iscrizione gratuita, abbondante buffet al briefing, cena di gala, premi in prodotti enogastronomici per tutti i concorrenti con enormi ceste ai primi classificati.
Una formula collaudata ed estremamente gradita agli snipisti che sono accorsi numerosi con le flotte Romagna e Aternum ben rappresentate. Peccato che gli equipaggi pre-iscritti dalla quarta zona non siano poi saliti su questo lago e su questi splendidi pendii marchigiani.
La formula ormai collaudata che prevede sia una classifica individuale che una per i comuni del comprensorio si è rivelata ancora una volta vincente.
Giovedì 24 , tre prove combattute e incerte sotto la pioggia, impossibile marcare gli avversari nel modo canonico, il vento mutevole per intensità e direzione ha costretto gli equipaggi a continue virate e alla massima attenzione sul campo di regata.
Nella prima prova bella vittoria di Giuseppe Prosperi –Marco Ceccarelli che nell’ultimo bordo riescono a superare Francesco Rossi- “Frenk”Filippini. Terzi Filippo Perdisa- “Krantz” Fontana.
Seconda prova con i sorprendenti e velocissimi Peppe D’Orazio-Ermanno Muzil che solo all’ultima virata sono sopravanzati da Rossi-Filippini mentre Perdisa Jr con a prua il Segretario, molto regolari, chiudono ancora terzi.
Ultima prova di giornata e nuova larga vittoria di Francesco Rossi mentre Perdisa padre si vede superare proprio sul traguardo dal figlio, questione di centimetri.
Venerdì 25 sul lago splende un magnifico sole ma il vento proprio non vuole stabilizzarsi e salta di 30-50 gradi, rinforza, poi cala, in un carosello che non consente all’ottimo comitato di regata di posizionare il classico percorso a bastone.
Si decide di regatare su di un percorso alternativo a quadrilatero, una sorta di regata costiera e di non fare valere la prova nel computo finale.
Alberto Perdisa –Marco Rinaldi finalmente si svegliano e vincono l’inutile ma divertente regata con distacco mentre Paolo Fuzzi-Stefano Muccioli regolano il gruppo.
Premiazione con premi per tutti e i soliti grandi cesti colmi di prodotti gastronomici del comprensorio per i primi classificati.

foto 1 Dominatore della manifestazione l’equipaggio bolognese della flotta Romagna Rossi –Filippini. Al secondo posto Filippo Perdisa –Francesco Fontana e al terzo Giuseppe Prosperi – Marco Ceccarelli.
La squadra composta da Filippo Perdisa-Francesco Fontana; Giuseppe Prosperi –Marco Ceccarelli e Claudio Guadagni –Alessandro Amato conquista per il comune di San Ruffino-Santa Vittoria l’ambito trofeo challenge.foto 3 -la squadra vincente
Un grande ringraziamento a chi ha sostenuto questa manifestazione a livello istituzionale, ai numerosi sponsor “tecnici” e intendo enogastronomici e agli efficientissimi e infaticabili organizzatori Stefano Castori e Anna Mariani.
Viva San Ruffino.”