47^ Coppa Tamburini-risultati

Fantoni-Biondi

Fantoni-Biondi

Ecco la classifica finale della Coppa Tamburini ed il relativo commento di Alberto Perdisa  TAMBURINI 2013

Niente da fare per gli snipisti locali. Dopo la netta vittoria dello scorso fine settimana a Riccione, Pietro Fantoni, questa volta in coppia con la giovane velista locale Federica Biondi, ha dominato il Trofeo Tamburini di Rimini. Questa regata, giunta alla quarantasettesima edizione, fa parte della storia dello Snipe in Italia anzi della storia della vela sportiva nel nostro Paese.

 La prestigiosa sede del club nautico locale testimonia il blasone di un sodalizio antico e di una passione per il nostro sport che ha radici profonde.

Protagonista e poi testimone appassionato di tanti anni di regate, il presidente Pietro Palloni che, in questa edizione, ha messo a disposizione il suo splendido yacht disegnato da Sciarrelli a fare da barca comitato.

Se la supremazia di Fantoni –Biondi, autori di quattro primi posti, non è stata mai in discussione, alle spalle del duo friulano –romagnolo la lotta è stata incerta.

Sabato una temperatura finalmente estiva e una brezza leggera con rotazione destra ha caratterizzato le tre prove disputate. Molto regolari Alberto Perdisa – Stefano Muccioli autori di un terzo, un quarto e un secondo posto che li ha portati al secondo posto in classifica generale.  Bene anche Claudio Guadagni – Alessandro Amato e Gianmarco Pepe –Marco Prosperi.

Domenica situazione meteorologica più complicata. Dopo l’annullamento della prima prova che ha visto il ritiro di Fantoni per collisione e una buona prestazione, purtroppo vanificata, da parte di Alfredo Montanari – Krantz Fontana, si sono poi disputate due prove con vento da terra, il famoso “Garbino”.

Ennesimo primo posto di Fantoni – Biondi mentre per la seconda piazza arrivo al fotofinish tra Montanari –Fontana e Perdisa –Muccioli.

Ultima prova della serie con vento in calando e regata accorciata alla seconda bolina.

Ottima prestazione di Giuseppe Prosperi –Marco Ceccarelli, finalmente a loro agio con le nuove vele, insidiati da vicino da Paolo Fuzzi – Natalino Gasparini, quest’ultimo tornato sul Beccaccino dopo oltre trent’anni ma sempre in forma. Terzi e in rimonta Perdisa –Muccioli.

Da citare e da ringraziare i tre equipaggi che sono venuti da altre Flotte e che hanno spesso insidiato i migliori: da Pescara sono saliti a Rimini Peppe D’Orazio –Ermanno Muzil e Gianfranco Piselli –Pino Borghese mentre da Chioggia sono scesi nella patria di Federico Fellini Andrea Moronato e Sandro Melato. Proprio dalla città lagunare ci si aspettava una maggiore partecipazione visto che quest’anno il Tamburini è abbinato con le regate di Chioggia di luglio per l’assegnazione della Combinata dell’Adriatico.

Pasta in abbondanza e buon vino con Pietro e Federica ad alzare l’antico e pesantissimo trofeo Tamburini e poi Alberto Perdisa –Stefano Muccioli e Giuseppe Prosperi – Marco Ceccarelli a completare il podio.

Adesso una settimana di pausa per il mar Adriatico e arrivederci a Pescara per la regata Nazionale del 22-23 giugno e poi a Cervia per il Piada Trophy.