Nutella Cup – Acquafresca di Brenzone, 19 e 20 maggio: Resoconto

Ecco il resoconto di Andrea Piazza e la classifica.

Sabato e domenica seconda zonale ad Acquafresca, voluta e promossa dal nostro Delegato Zonale Roberto Casarini che ha visto però la partecipazione di soli 9 snipe, a conferma che riuscire a muovere i caldonazzesi e i ledrensi è un’impresa improba anche se va evidenziato che la quota d’iscrizione a 60€ non ha aiutato. Scrivo questo report al posto del delegato zonale che è terremotato e quindi in parte giustificato dallo scrivere.
Sabato inizialmente abbastanza soleggiato ma poi si annuvola. Partenza un po’ dopo le 13, il vento gira subito a sinistra e la bolina risulta un bordo unico. Alla seconda bolina la giuria annulla la prova e si riparte. Alla fine tre prove discrete con Bruni e Collotta velocissimi e imprendibili in tutte le andature, dietro di loro invece io e Marta battagliamo con  Zuanelli-Rossi e Cosentino-De Paoli ma anche Niccoli-Niccoli e Bruni padre si inseriscono spesso nella mischia. Si fermano alla grigiata (15€) solo alcuni cremonesi mentre il gruppo dei trentini con Niccoli si organizzano una serata di festa alla casa al lago di Rossi. Noi andiamo a cena a Ledro da Schiaffino che ha dato forfaith causa mal di schiena della moglie. Domenica la partenza è prevista alle 12 ma la giuria attende invano che il vento si stabilizzi. Si parte, ma il vento gira come una trottola, e a tratti soffia forte. Bruni è veramente veloce e, pur partendo benissimo, ci passa in bolina da sottovento come un motoscafo, a barca piatta mentre noi ingavonati cerchiamo di arrancare. Anche Cosentino-De Paoli sono veloci, ma non come Bruni, per cui riusciamo a resistere fino all’arrivo. Il vento gira ancora a sinistra e il bordo è unico; questa volta però la prova non viene annuallata… mah… La seconda prova il vento cala un po’ e le posizioni, dietro a Bruni, si mescolano spesso.
A parte il tempo non proprio bellissimo, la seconda zonale ha mostrato alcune cose migliorabili a cominciare dalla quota d’iscrizione di 60€ decisamente superiore ai nostri standard, che diventavano addirittura 75€ se non ci si preiscriveva. Un buffet a base di pane e nutella, torte alla nutella e frutta ci sono sembrati un po’ poco. La grigliata (scontata a 15€ per i regatantei) poteva essere offerta e per fare la doccia era necesario acquistare un gettone da mezzo euro…  A ciò si aggiunge la mancanza di un pontile, per cui le barche vengono messe in acqua da uno scivolo in cemento…. decisamente poco confortevole mettere deriva e timone… Il sabato inoltre problemi di parcheggio. Noi arriviamo tardi e lasciamo la macchina mimetizzata tra i carrelli perché la zona riservata al parcheggio era piena e qualcuno, più ripettoso dei divieti del circolo, è stato multato per divieto di sosta dai vigili perché gli era scaduto il parchimetro di 1€ all’ora.
Regatare sul Garda è sempre bello e Acqufresca è una location ideale per fare regate in snipe, anche a livello di nazionale o di campionato italiano, perché il vento in media, è molto regolare. e non così forte come a Riva e Torbole.
Classifica Nutella Cup SNIPE