A Caldonazzo, Roberto Emer vince la FANCUP13

Roberto e Luisa Emer

Roberto e Luisa Emer

Si è conclusa mercoledì 9 ottobre la FANCUP13                                                               La manifestazione è un vero e proprio campionato Snipe del lago di Caldonazzo!                                                                                                             Giunta quest’anno alla sua tredicesima edizione, come da tradizione ha battuto un nuovo record di partecipazione! Pensate sono state disputate 51 prove (quasi tutte svolte di mercoledì alle ore 18) con una media di 11,3 barche per prova…il record precedente era di 10,1.

Un record, del quale Vittorio va molto fiero,  perché significa la continuità nella filosofia delle regate-divertimento, che coinvolgono tutti ai vari livelli … timonieri, prodieri, allievi e neofiti!

Ogni anno il Despota, cambia le regole del gioco,  per renderlo più vario e  curiosamente competitivo, per tutti! Quest’anno gli “extrapoint” hanno movimentato la classifica, senza però stravolgerla, perché come si vede, scorrendola, alla fine il vincitore è risultato Roberto Emer ( 424 punti), uno dei VIP! 

Al secondo e terzo posto, invece sono approdati due timonieri, che seppur bravi, hanno invece potuto usufruire degli extrapoint per arrivare sul podio, lasciandosi alle spalle ben quattro VIP che rispondono al nome di Dario Uber (346pt), Ale Pallaoro (318 pt), Paolo Pisetta (318 pt) e Andrea Piazza (317pt), questi ultimi tre racchiusi in soli due punti di differenza!!!

Paolo Ghirardoni con i suoi 378 punti ha così conquistato il secondo posto regolando di misura, (solo 7 i punti di distacco) il suo diretto avversario, Herbert Hoerterich (371 punti) classificatosi terzo.

La FANCUP 13 come tutte le altre edizioni, ha sempre premiato l’alta partecipazione degli equipaggi, per cui, più prove si fanno, più punti si accumulano, mentre basta mancare a qualche “mercoledì fancazzista” per perdere molte posizioni in classifica.

Parallelamente alla “classifica timonieri” esiste la “classifica prodieri” e qui forse sta tutto il segreto (di Pulcinella)  del successo del gioco, infatti questa classifica riesce ad attrarre, movimentare ed interessare la massa di allievi dei corsi di vela, che possono subito provare l’emozione di regatare con timonieri già esperti.

Insomma ogni anno i Fancazzisti vedono aumentare il numero dei timonieri, prodieri ed anche di nuove barche! A piccoli passi ma costantemente, il Despota incrementa la base, fornendo alla flotta di capitan Zuanelli, nuovi soci  ed amici del beccaccino.

Grande importanza rivestono le nostre prodiere, dato che in classifica ce ne sono ben sei nei primi sette posti… forse sarebbe più giusto dire,  che nei primi sette posti c’è un solo prodiere-uomo! Ebbene sì, la prima classificata è Ilaria Maraner (404 punti) appena uscita dalla scuola vela, che si è presa il lusso di staccare di ben 83 punti la seconda e più esperta Luisa Decarli!

Sergio Giaccaglia salva l’onore dei “maschietti” classificandosi al terzo posto, ad un solo punto di distacco da Luisa! Come vedete fino all’ultimo c’è stata battaglia per il podio!

Meritano comunque la menzione le altre prodiere, rispettivamente al 4°, 5°, 6° e 7° posto: Lorenza Saltori Pallaver, Marina Pisetta Uber, Paola Partacini Pisetta ed Erina Kaswalder Rinaudo!

  Il 23 ottobre è prevista la GFF, GranFestaFancazzista, dove il deus ex machina,  Vittorio Bortolotti, prima della cena, procederà alla ricca premiazione dei suoi fancazzisti.       Andrea Piazza