Comunicazioni da parte del Segretario

Cari soci,
l’attività sta entrando nel vivo e le beccacce cominciano a veleggiare. Le nazionali di Sanremo e Riccione hanno visto la partecipazione di una trentina di equipaggi ad alto livello mentre a Bracciano si è già svolto uno Snipe day grazie all’iniziativa di Andrea Lubrano; a Caldonazzo la fancazzisti cup del mercoledì vede la partecipazione regolare di una decina di equipaggi. Alla nazionale di Riccione eravamo in 29 ma contemporaneamente a Bracciano c’erano 8 snipe per lo snipe day e a Caldonazzo 13 per il trofeo Punta indiani…. Voglio dire che una banale domenica di maggio veleggiavano almeno 51 beccaccini…. Renato Bruni ha condotto con successo un’attività di promozione nelle scuole superiori che ha avuto come epilogo una regata tra tre classi di istituti diversi di Cremona. La delegata zonale Daniela Semec sta lavorando molto per coinvolgere nuovi equipaggi a Trieste ed è riuscita a portare ben due nuovi equipaggi al German Open. Anche il nuovo delegato zonale Corrado Perini a Chioggia sta cercando di rivitalizzare l’attività locale coinvolgendo anche giovani equipaggi. Gina Zaoli sta lavorando molto bene a Sanremo. In Romagna fervono i preparativi dell’Europeo e capitan Perdisa è impegnatissimo a risolvere i molti problemi organizzativi che una manifestazione di questo tipo presenta. Anche in Toscana l’attività è vivace specie a Talamone dove lo scorso autunno è stata svolta una nazionale che ha visto la partecipazione di ben 40 barche e quest’anno si svolgerà il Piada Trophy con la partecipazione di alcuni dei migliori snipisti al mondo. L’ultima nazionale di Bracciano ha visto la partecipazione di quasi 40 barche. Le prime regate zonali vedono una partecipazione media di una decina di barche.
E’ stata spostato al 21-22 luglio il team racing per permettere la partecipazione agli equipaggi che parteciperanno alla Kravern cup. Purtroppo la data coincide con due zonali ma chi salirà a Ledro potrà poi lasciare la barca per il vicino campionato italiano master di Molveno la settimana successiva. Il team racing è una regata particolarmente divertente e invito tutti a partecipare.
Durante i giorni delle stazze del campionato italiano convocherò un’assemblea straordinaria e una ordinaria. Nell’assemblea straordinaria verrà proposta una modifica del nostro statuto mentre in quella ordinaria verranno proposte alcune modifiche ai criteri di selezione per i campionati mondiali ed europei, oltre a date e località delle principali regate italiane.
Nelle ultime settimane ho avuto modo di constatare come una larga maggioranza preferirebbe modificare lo statuto in modo che sia il più allineato possibile allo statuto internazionale e che la rappresentanza dei soci sia data al capitano che quindi in assemblea vota con un numero di voti uguale al numero di barche della propria flotta. Ciò eviterà la proliferazione delle flotte e renderà la rappresentanza più democratica.
La crisi economica, la partecipazione non particolarmente numerosa alle ultime nazionali e le pressanti richieste dei nostri migliori equipaggi suggeriscono di ripensare l’attuale sistema di selezione. Mi pare ci sia una buona convergenza nel ridurre da quattro a due le regate di selezione mantenendo sempre il campionato italiano. La ranking list rimarrebbe quindi quella attuale ma con campionato italiano e solo due regate nazionali.
Parallelamente vorrei rilanciare la coppa duca di Genova ed il Beccaccino d’oro. Mi piacerebbe che le flotte battagliassero per la conquista di questo storico trofeo. A tal fine ho chiesto a Daniela di preparare per pubblicarle sul sito, oltre alla ranking list, le classifiche della duca di Genova e del Beccaccino d’oro che per quest’anno (ad oggi) vedono valere le nazionali di Sanremo, Riccione e Bracciano.
Ho chiesto ai delegati zonali delle rispettive zone di attivarsi in modo da farmi pervenire le candidature nelle seguenti località e periodi:
Campionato Italiano (valido probabilmente come selezione europeo 2014): Rosignano terza settimana di Agosto.
Nazionali:
Trieste aprile – maggio oppure Pola in giugno – luglio (valida come selezione al mondiale 2013).
German Open: 23-24 maggio.
Pescara luglio (valida come selezione al mondiale 2013)
Anzio: settembre.
Campionato italiano master: Orta
Campionato Sudeuropeo: Chioggia
Piada Trophy: Cervia
summer circuit: Piada – Pola

I ragionamenti che mi hanno portato a proporre tali candidature sono i seguenti:
quest’anno in seconda zona non si svolge alcuna nazionale. Ritengo quindi opportuno (anche se secondo il criterio di rotazione toccherebbe alla 4^ zona) svolgervi il campionato italiano. Talamone ha dato la disponibilità in luglio e settembre mentre Vada e Rosignano anche in agosto. Negli anni passati le partecipazioni più numerose le abbiamo avute in agosto e quindi manterrei tale mese. Ho proposto la terza settimana perché poi riaprono le fabbriche. A Vada siamo stati recentemente mentre a Rosignano non si svolge un campionato italiano da molto tempo. Pesci mi comunica che a Rosignano c’è qualche segnale positivo di risveglio e forse l’organizzazione di un italiano potrebbe aiutare. Rosignano per molti soci è un posto nuovo, per quelli vecchi rappresenterà un piacevole ritorno. Inoltre dovrebbe essere possibile campeggiare nella adiacente pineta abbattendo i costi della trasferta.
Quest’anno in alto e basso Adriatico non verrano svolte nazionali per cui ho proposto Pescara e Trieste (o Pola). Visto il successo dello scorso anno penso che far coincidere una nazionale con un evento importante come il german open possa ridurre il numero delle trasferte e quindi dei costi oltre a lasciare più spazio all’attività locale. Il campionato italiano master a Orta era già stato concordato (almeno verbalmente) alla precedente assemblea. Finito l’europeo immagino che il Piada Trophy ritornerà a Cervia.
La regata di San Ruffino sarà sempre il 24 e 25 aprile ma l’anno prossimo stiamo cercando di organizzarla con la formula del team racing ed eventualmente abbinarla al team racing di Ledro che si terrà sempre a luglio.
Come sapete 4 velerie (Olimpic, Zaoli, Murphy e Nye e Diamond) hanno donato un gioco di vele ciascuna alla classe. Assegnerò in uso tali giochi di vele, sentiti i rispettivi capitani, ai migliori equipaggi juniores che parteciperanno all’europeo juniores e all’italiano juniores.
La prossima settimana, con Antonio Bari, realizzeremo un video su come stazzare vele e barche che poi sarà pubblicato sul sito.
Saluti a tutti
Andrea Piazza