Assemblea di classe 2001

Cremona, 11 novembre 2001. Si è svolta presso la sede della Canottieri Baldesio l’Assemblea della Classe Snipe.

ASSEMBLEA CLASSE SNIPE 2001

Alle ore 11,25, del 11 novembre 2001, presso la Canottieri Baldesio, in Cremona, viene aperta dal Segretario nazionale Stefano Longhi l’Assemblea della S.C.I.R.A. ITALIA.

Viene nominato Presidente dell’Assemblea Renato Bruni. Redige il presente verbale Pietro Fantoni.

Sono presenti: Renato Bruni per la flotta di Cremona e per Rosignano Solvay (delegato da Aduo Marconi), Roberto Calliari per Caldaro e per Rimini (delegato da Giovanni De Carolis), Roberto Gnuffi per Ledro (delegato da Massimo Cigalotti), Marco Romani per Anzio, per Caput Mundi (delegato da Fabrizio Di Feo) e per Roma (delegato da Paolo Renato Moro), Gennaro Cangiano per Est-Nord-Est e per Verbano (delegato da Manlio Torielli), Pietro Fantoni per Monfalcone, per El Gato (delegato da Enzo Perini), e per Grignano (delegato da Fabio Rochelli), Ezio Braga per Alto Verbano, per Orta Drakes (delegato da Carlo Bistacchi) e per Riviera dei Fiori (delegato da Franco Solerio), Stefano Longhi per Sistiana (delegato da Piero Simoniti), Silvano Zuanelli per Punta Indiani, Piantavigna per Garda, Calliari per Centro Italia (delegato da Pietro Scrimieri).

Sono pertanto rappresentate 20 flotte. il Segretario nazionale Stefano Longhi prende la parola, illustrando la relazione della stagione 2001.

Alle 11,47 giunge anche Luigi Addonisio per la flotta di Orbetello, il quale, giusta delega di Gabriele Natali, rappresenta anche la flotta di Puccini.

L’Assemblea approva all’unanimità la relazione del Segretario nazionale.

Viene dato mandato al Segretario nazionale di studiare la possibilità di diminuire le quote associative e di richiedere una tassa per la stazza delle vele, ferma restando la necessità di garantire entrate adeguate alla Classe.

Il Segretario nazionale illustra il bilancio 2001, che viene approvato all’unanimità dall’Assemblea.

Viene bocciata la proposta del Segretario nazionale di destinare parte del residuo di cassa alla parziale copertura delle spese di viaggio o di alloggio che gli equipaggi italiani dovranno sostenere per i Campionati del Mondo in Uruguay. La decisione viene motivata dal fatto che sono previste spese ingenti nella prossima stagione, connesse con l’organizzazione dei Campionati europei in Italia.

A questo punto si procede all’elezione del Segretario nazionale, che resterà in carica due anni. Si ricandida Stefano Longhi. Nessun altra candidatura viene presentata. L’Assemblea elegge all’unanimità Stefano Longhi.

In mancanza di altre candidature, l’Assemblea rielegge gli attuali membri del Collegio dei Probiviri nelle persone Renato Bruni, Corrado Perini e Claudio Ciufo.

L’Assemblea procede poi alla nomina dei responsabile del sito della Classe Snipe e di Snipe news: all’unanimità sono scelti rispettivamente Pietro Fantoni e Luigi Addonisio.

Quindi, il Presidente dell’Assemblea dà la parola per la relazione sui Campionati Europei 2002 al delegato della IV zona Nicolò Paolillo, il quale rende noto che il circolo organizzatore sarà il Reale Circolo Tevere Remo, con la collaborazione logistica della Lega navale italiana; saranno a disposizione 3 scivoli, una foresteria, ci saranno 2 sedi sociali con ristorante, spogliatoi, locali per le stazze, ci saranno molti mezzi di appoggio. L’Assemblea indica quale proprio rappresentante presso il circolo organizzatore Nicolò Paolillo, in modo tale che curi i rapporti che intercorreranno tra la SCIRA Italia e il circolo medesimo.

Alle ore 13,22 i lavori dell’Assemblea vengono sospesi per il pranzo.

Alle ore 15,10 viene riaperta l’Assemblea.

Il Presidente dà la parola, per la discussione in ordine al calendario 2002 al Segretario nazionale, che afferma la necessità di provvedere ad una sua revisione, in quanto lo stesso era stato deciso in funzione del Campionato europeo, che, come noto, si sarebbe dovuto tenere a fine giugno a Chioggia. Essendo cambiata la sede e la data, è necessario ridefinire il calendario.

L’Assemblea concorda sul punto di procedere in primis alla scelta della sede e della data del Campionato italiano.

A tal proposito prende la parola Nicolò Paolillo per illustrare la candidatura della L.N.I. di Anzio, che si offre di organizzare l’evento a fine giugno. Paolillo consegna anche al Segretario nazionale una lettera di candidatura del circolo organizzatore.

Prende poi la parola Gennaro Cangiano, affermando che il Circolo della vela di Muggia è disponibile ad organizzare il Campionato italiano ai primi di agosto.

Dopo un ampio dibattito, si procede con la votazione. L’Assemblea sceglie come sede per il Campionato italiano 2002 Anzio, che ottiene 12 voti, mentre Muggia ottiene 10 voti.

Viene approvato il seguente calendario per la stagione 2002:

29-30-31 marzo Sanremo, nazionale

11-12 maggio Lago di Garda, nazionale

18-19 maggio Ledro, Campionato tedesco

8-9 giugno Rimini, nazionale, Coppa Tamburini

15-16 giugno Castelletto di Brenzone, Campionato italiano master e femminile

27-28-29-30 giugno-1° luglio Anzio, Campionato italiano

6-7 luglio Chioggia, Campionato dell’Adriatico

21-26 luglio Campionato europeo juniores

26-27-28 luglio Lago di Bracciano, Vacanze romane

17-18 agosto Rosignano Solvay, Campionato del Tirreno

14-15-16-17-18-19-20 settembre Anzio, Campionato europeo

21-22 settembre Portofino, Coppa Alberti

5-6 ottobre Rosignano Solvay, nazionale

Prende la parola Roberto Calliari che illustra l’attività svolta dal Comitato per la Ranking list. Viene dato mandato al Comitato per la Ranking list di redigere, in via sperimentale, le classifiche con due nuovi sistemi, al fine di valutare la possibile modifica del sistema attuale. Riamane comunque in vigore l’attuale sistema di calcolo.

Sull’ultimo punto all’ordine del giorno – regole per le iscrizioni 2002- il Segretario nazionale comunica che provvederà ad inoltrare via e-mail un file in formato excel, al fine di rendere più semplici e spedite le iscrizioni.

Infine, i fratelli Solerio si aggiudicano la Coppa Duca di Genova e viene consegnato alla flotta di Sistiana il Beccaccino d’oro.

Il Presidente dichiara chiusa l’Assemblea alle ore 17,25.

Cremona, 11 novembre 2001

f.to Pietro Fantoni
f.to Renato Bruni
f.to Stefano Longhi