Gli incontri del Giovedì

Si è tenuto ieri sera il secondo appuntamento con il Past Commodore Pietro Fantoni, nell’ambito degli incontri del Giovedì organizzati dalla DB Sailing Academy, che ha parlato di “Vento, Boathandling e Positioning – Andature portanti”.

Preciso ed esauriente intervento che ha coinvolto ben 45 partecipanti.

Prossimo appuntamento, per la prossima settimana spostato a mercoledì 14 aprile, con il Commodoro Luis Soubie.

Gli incontri del giovedì

Una folta platea composta da 40 persone ha partecipato all'”Incontro del Giovedì” di ieri, 1 aprile, organizzato dalla DB Sailing Acedemy, e magistralmente presieduto dal nostro ex Commodoro Pietro Fantoni, che ha parlato di Vento, Boathandling e Positioning nell’andatura di Bolina.

Prossimo appuntamento giovedì prossimo, sempre con Pietro, per analizzare le andature di lasco e poppa.

Gli incontri del Giovedì

Continuano gli “Incontri del Giovedì”, organizzati dalla DB Sailing Academy, aperti a tutti gli snipisti.

Giovedì 1 aprile (non è uno scherzo:-)) alle 18.30 Pietro Fantoni parlerà di “Vento, Boathandling e Positioning”.

Per partecipare richiedete il link a info@dbmarine.it o a segreteria@snipe.it

Strategia – positioning

STRATEGIAdi  Michela Furlan

Mercoledì 29 luglio 2020 nella sede della Società Triestina della Vela Pietro Fantoni ha tenuto una conferenza dal titolo “Strategia – positioning: considerazioni strategiche e geometria del campo di regata” alla quale hanno partecipato una ventina di regatanti, compresi i ragazzi dei due equipaggi che parteciperanno al Campionato Europeo Snipe Juniores 2020 ad Almeria in Spagna. Una bella serata che ci ha riportato sui campi di regata, anche se non fisicamente, per capire meglio le strategie da adottare nelle diverse condizioni di vento e posizione nel campo, il tutto arricchito da esempi concreti derivanti dalla grande esperienza internazionale di Pietro.
Una bellissima occasione per ritrovarci tutti assieme. Grazie Pietro!

Il Sailing Virus prevarrà!

Talamonetestadi Pietro Fantoni
Stiamo vivendo un periodo strano, quasi surreale.
Noi tutti abbiamo un grande desiderio di regatare o semplicemente di uscire su una barca ad allenarci, ma non possiamo farlo.
La stagione delle regate dovrebbe iniziare presto nell’emisfero settentrionale, ma, a parte poche regate già disputate, è stata interrotta.
Nell’ultima settimana abbiamo visto l’annullamento di molte regate locali e internazionali. Ora anche nell’emisfero meridionale alcune regate sono state rinviate o cancellate.
Il Board ha fatto bene a chiarire le linee guida della SCIRA:
“La principale preoccupazione è per la salute e il benessere di TUTTI i velisti, il personale di supporto, gli ufficiali di regata e i volontari. Ogni decisione se le regate debbano disputarsi o debbano essere cancellate è lasciata ai regatta chair, in coordinamento con i Segretari Nazionali. Incoraggiamo tutti gli organizzatori di regate a monitorare costantemente la situazione e a tenersi in contatto con la SCIRA e i vostri associati.”
Personalmente, in Italia, sto lavorando da casa e posso solo uscire in caso di necessità e per comprare cibo al supermercato. Vela, bici, sci o altre attività non sono consentite.
Questa settimana supponevo di essere a Miami, a incontrare i miei amici americani, come faccio ogni anno, per chiacchierare e regatare con loro alla Don Q Regatta, uno degli eventi cui sono più affezionato.
Ma sfortunatamente anche questa regata è stata annullata.
Ora, ciò che dobbiamo a provare a fare, mentre aspettiamo di tornare a veleggiare di nuovo sui nostri Snipe e di ritornare alla nostra vita normale, è prima di tutto essere ottimisti. Questo periodo finirà presto.
Poi dobbiamo continuare, senza che nulla sia accaduto, a fare i nostri progetti velici, a leggere e a parlare di vela e di Snipe, ad allenarci quanto più possibile (anche da casa, se non possiamo uscire).
Su SnipeToday cercheremo di tenervi aggiornati, fornendovi notizie dai vari paesi e dal Board.
Siamo convinti che questo periodo surreale finirà presto, il buon Sailing Virus prevarrà su altri virus cattivi e noi ritorneremo presto a navigare sullo Snipe, in ogni parte del mondo, incontrando di nuovo i nostri amici.
Foto credits: Alessandro Testa, Mattia Capizzano
Fonte SnipeToday
Capizzano

Due anni da Commodoro

cropped-comodoro.jpgdi Pietro Fantoni
Il 31 Dicembre terminano i miei due anni pieni da Commodoro.
Prima di tutto vorrei ringraziare tutti i miei collegi del Board, il nostro Executive Director, il Technical Committee, i Segretari nazionali, i Capitani di Flotta e tutti gli amici velisti che mi hanno aiutato.
E’ stato per me un onore e un piacere servire la Classe come Commodoro e componente del Board. Inoltre, è stato bello viaggiare e incontrare snipisti in così tanti paesi e scambiare idee e discutere sulla nostra barca e sulla nostra organizzazione.
Non spetta a me dire se ho fatto bene o male il mio lavoro. La nostra organizzazione di Classe è strutturata e testata molto bene, con tanta storia alle spalle e con persone capaci. Perciò per un Commodoro è facile seguire la rotta senza perdere la bussola, supportato da persone solide e collaborative.
Chiunque voglia può leggere la mia relazione 2018-2019 di Commodore, presentata alla riunione del Board durante il Campionato del Mondo Snipe dello scorso Ottobre. Essa elenca le decisioni prese, gli obiettivi raggiunti (fino a Ottobre) e il problemi ancora da risolvere.
Il mondo della vela è molto cambiato nel corso degli ultimi anni e la Classe Snipe è stata interessata da questi cambiamenti. Nuove classi appaiono ogni anno, la gente percepisce il tempo libero e lo sport in maniera differente rispetto al passato, il marketing e la comunicazione sono in costante evoluzione, lo sport agonistico è visto in modo sempre più esasperato, specialmente a livello giovanile, mentre c’è anche una diminuzione nella partecipazione in quasi tutte le classi. Questi argomenti sono stati tutti analizzati da sociologi, analisti dello sport e esperti di vela.
Il compito del Commodoro e del Board è, in aggiunta all’esercizio dell’ordinaria amministrazione, capire questi cambiamenti e adattare la Classe a essi, senza stravolgerne il DNA.
Un altro compito del Commodoro e del Board è supportare e guidare flotte e paesi che stanno attraversando momenti di difficoltà. In qualche caso, alle riunioni con i Segretari nazionali, ho percepito sfiducia: “la nostra Federazione della Vela non ci supporta, non c’è interesse nei circoli, i numeri scendono …”. Ma non possiamo sperare che qualcosa accada dall’esterno; dobbiamo fare affidamento sui nostri strumenti e sul nostro entusiasmo.
Il Board e il Promotion Committee cercano di fornire idee per la promozione della Classe. Ovviamente spetta alle Flotte e ai paesi sviluppare queste idee.
Visitando altre nazioni, vedo che la Classe è molto vivace e sta crescendo in molti posti. Questo è un eccellente risultato. Non solo i numeri degli associati e delle barche stanno crescendo, ma in molte flotte è anche cresciuto il desiderio di organizzare regate e eventi promozionali.
Il successo della nostra Classe dipende dalla qualità delle persone. Ho conosciuto molti nuovi amici entusiasti e competenti che hanno eccellenti idee e sono capaci di metterle in pratica. La Classe Snipe può ancora migliorare negli anni a venire ed è grazie a loro che stiamo attraversando un buon momento.
In bocca al lupo al prossimo Commodoro Luis Soubie e a tutto il Board. A tutti loro tutto il successo possibile! La Classe è in buone mani!
Arrivederci (di nuovo) sul campo di regata,
Pietro Fantoni

SCIRA Commodore 2018-2019

(SCIRA Secretary 2012-2015; SCIRA Vice Commodore 2016-2017; Promotion Committee 2014-2017)

P.s. Continuerò a lavorare per la Classe come direttore di SnipeToday, non preoccupatevi 🙂