Campionato dell’Adriatico–Piada Trophy: il commento di Alberto Perdisa

Chioggia 27-28 giugno: “Il circolo nautico Chioggia ha festeggiato nel migliore dei modi il suo 60° campionato dell’Adriatico grazie al riuscito abbinamento con il Piada Trophy, foto1emigrato per la seconda volta fuori dalla Romagna. Ottime le condizioni meteo marine e la gestione del campo di regata da parte del Comitato con percorsi perfetti e rapide procedure di partenza tra una prova e l’altra. A questo link  la classifica.

Dopo nove edizioni e innumerevoli eccellenti prestazioni da podio, finalmente, Pietro Fantoni si è aggiudicato il “Piada” e stesso dicasi per la campionessa statunitense Kathleen Tocke che a prua del grande Augie Diaz e dello stesso Pietro aveva sfiorato la vittoria per ben cinque volte.

La coppia italo –americana ha vinto 3 delle 6 prove in programma scartando, come 48316e18a57c25f8d46a2668d500ff39peggiore piazzamento un terzo posto ! Un dominio dovuto a grande velocità e perfetta lettura di in un campo di regata molto difficile a causa della forte corrente e del vento oscillante.

Prestazione maiuscola anche da parte di Fabio e Daniela Rochelli. I “Rockets” hanno ottenuto due primi posti nella prima e nella quarta regata della serie e sono apparsi in strepitosa forma.

Manu Hens e Victor Perez Campos, tra i favoriti alla vigilia, hanno faticato più del solito anche se la vittoria nell’ultima prova ha consentito loro di salire sul gradino più basso del podio.

Il pluricampione italiano Enrico Michel con la giovane Antonia Contin è finito quarto assoluto mentre Longhi, Pantano, Perdisa jr e Prosperi hanno alternato buone prove con altre meno brillanti. Un discorso a parte merita la coppia Corrado Perini –Daniela Berto, quinti in classifica generale. Corrado, discendente da una famiglia storica dello Snipe, cugino di Roberto e Anna Rosa, è l’infaticabile organizzatore del Campionato dell’Adriatico e ormai regata poco. Tuttavia, quando si presenta sulla linea di partenza, la sua esperienza e classe gli consentono sempre di lottare alla pari con i migliori equipaggi per la vittoria, grazie anche alla bravura di Daniela, famosa per essere da tempo la presidentessa del “sindacato prodiere” e simpaticissima animatrice del dopo regata al circolo e della lotteria del sabato sera dove, oltre ai tradizionali premi in ottimo vino, i concorrenti hanno ricevuto divertenti gadget realizzati proprio da Dani e dalle sue amiche -collaboratrici.

Il Piada si conferma regata di livello internazionale per la presenza dei già citati Kathleen Tocke, Manu Hens,Victor Perez Campos e di Greg Saldana, in barca con Johnny Estrella. La simpatia del nostro amico americano è pari all’amore per il nostro Paese. Quest’anno Greg, architetto di fama da Michigan State, è venuto in Italia non solo per la regata ma anche per una lunga vacanza con la moglie Monica e i piccoli Simon e Beatriz.

Pietro Fantoni , con Marinella Gorgatto e Kathleen Tocke, si è aggiudicato anche il prestigioso trofeo challenge del Summer Circuit messo in palio da Scira Italia, grazie alla vittoria in ambedue le tappe di Portorose in Slovenia e, appunto, di Chioggia.

Ma il Piada è anche dopo – regata e, siccome a Chioggia non ci sono piste di Kart, i velisti si sono cimentati nella voga veneta. Impossibile gareggiare, vista la difficoltà tecnica di remare con queste particolari barche, si è dovuto optare per divertenti evoluzioni in cui goffi e improbabili vogatori hanno dato spettacolo. Si sono messi in mostra Giuseppe Prosperi, Krantz Fontana e Alberto Perdisa, i migliori a insindacabile giudizio di una ristretta giuria. Come vogatori i “romagnoli” hanno certamente fatto miglior figura che come velisti, con le dovute eccezioni.”

Voga al Piadatrophy