Campionato Italiano

Matilda guarda dall’alto

Day 4
Enrico Michel e Stefano Longhi si laureano campioni in tutti i sensi. Una giornata finale magistrale, unita a un po’ di appannamento di Solerio. Bruni terzo italiano. In classifica Tinoco – Diaz.

Foto di PROMOVIDEO

CLASSIFICA FINALE

prosegui per commenti.

di Vittorio Bortolotti
Si è conclusa dopo quattro giornate e con sette prove portate a termine, la Nazionale Snipe di Arco. Grande protagonista il maltempo, che però nell’ultima giornata è tornato nella normalità. Nonostante una partenza non proprio all’altezza del loro rango alla fine sono venuti fuori i brasiliani campioni del mondo Tinoco/Seixas che vincono di misura su Augie Diaz/Macchini Elisabetta. Cedono gli italiani ed anche i sanremesi Solerio/Simonetti superati da Michel e Longhi al terzo posto. Segue tutto il gotha della classe snipe italiana, con Dario Bruni/Carlo Collotta (5°), Lambertenghi/Miorelli (6°), Fantoni/Gerin (7°) ed i Rocchelli ottavi! Trentacinque le barche partecipanti, che hanno dato spettacolo nelle impegnative acque del Garda, subendo per due giorni condizioni meteo davvero difficili. Vento con 25 nodi e raffiche di 30, con onda formata! Fortunatamente nonostante molte scuffie, nessun problema per l’incolumità dei concorrenti.

——————————————————————————————–

DAY 3
Giornta molto dura, con vento, pioggia e freddo. 2 prove a termine.
Solerio conduce sempre. Cena serale.

Classifica provvisoria

.

.

——————————————————————————————–

DAY 2

Dopo aver atteso un po’ di tempo sotto una pioggia battente il CdR ci ha fatto uscire per regatare. Una sola prova portata a termine con vento forte da nord, poi tutti a casa.
Conducono la classifica provvisoria Solerio/Simonetti seguiti da Diaz/Macchini, da Bruni/Collotta e Michel/Longhi.

Classifica provvisoria dopo due prove:
http://www.circolovelaarco.com/uploads/6/4/8/6/6486335/day_2.pdf

di Vittorio Bortolotti

Quando il gioco si fa duro  i duri entrano in gioco!  Oggi il Garda ed il vento da Nord hanno iniziato la loro sinfonia allegra con brio … anzi con brio andante sui 20 nodi di media con raffiche anche a 25 e con onda attorno al metro! In questo contesto si sono verificate scuffie, rotture varie ma fortunatamente nessun problema per l’integrità dei regatanti. Dicevamo dei duri ed ecco apparire Augie Diaz con al fiocco Elisabetta Macchini prendersi il secondo posto di prova e di classifica, mentre  Solerio continua ad inanellare primi posti, approffittando anche delle difficoltà del campione del mondo, il brasiliano Tinoco, non ancora a suo agio sulle acque benacensi. Hanno dunque perso posizioni, Bruni, Michel, Schiaffino, Rocchelli, e Rossi, mentre hanno fatto un buon ricupero Lambertenghi, De Paoli, Fantoni, Zaoli e Bari. Clamoroso tuffo dello “scoiattolino” di prua, quando i due del “Peloja” viaggiavano nelle prime posizioni … con  relativa manovra di recupero “uomo a mare”, e conseguente  perdita di 15 posizioni!      Sono state ovviamente due prove strane, di cui una quasi col minimo “sindacale” di vento, mentre l’altra quasi ai limiti della classe! Chissà cosa ci riserverà domani il Bènaco! Staremo a vedere!

——————————————————————————————–

DAY 1

1^ Giornata ad Arco, sul Garda, per la Nazionale Snipe. Trentanove gli iscritti. L’”Ora” è sugli 8 m/s, per poi calare progressivamente lasciando alcuni equipaggi fuori tempo massimo. Buona la prima ed unica prova della giornata dei sanremesi Solerio-Simonetti che si lasciano alle spalle Bruni e Collotta e addirittura i brasiliani Tinoco-Seixas. Bella prova anche di Michel-Longhi che mettono la prua davanti a Diaz-Macchini. Le previsioni meteo per domani non sono buone , ma si spera in una tregua che permetta di disputare le prove in programma.
CLASSIFICHE