Campionato invernale di Talamone – II manche

25-26 febbraio.
Quale è il segreto di Talamone? Gli ingredienti sono semplici ma difficili da replicare in altri posti. Per primo ci sono le condizioni climatiche. In questo golfo si regata anche quando altrove non è possibile perché una brezza da qualche parte arriva sempre e viceversa, quando in altre parti della Toscana il vento e il mare sono troppo impegnativi, qui si è maggiormente ridossati. Il clima è poi mite anche in pieno inverno con temperature primaverili. Secondo ingrediente è la straordinaria  bellezza del posto che offre un panorama mozzafiato. Il circolo organizzatore poi risiede in un antico faro a picco sul mare, una splendida sede che ci ha spesso ospitato con cene di prima qualità. Ultimo e non meno importante ingrediente è lo staff capitanato dall’amico Alessandro Testa, un ottimo velista e un ex snipista che presiede al meglio tutte le operazioni in mare. 
Ma veniamo alle regate di questo fine settimana.
Al sabato un sole primaverile accoglie 8 Snipe che si presentano al via.  Il vento proviene da ovest-nord ovest e soffia inizialmente attorno ai 10 nodi per poi crescere nel corso della giornata a 17-18 
Nella prima prova buona partenza di Perdisa –Joime che scelgono il lato destro del campo di regata e comandano fino all’ultimo lato per poi farsi beffare alla fiine da Fantoni che vince la prova e da Pietro Fantoni in coppia con Luca Ceccarini e da Fabio e Daniela Rochelli
Nella seconda prova lotta serrata tra Rochelli e Fantoni con Perdisa leggermente più staccato che precede la nuova coppia Giuseppe Prosperi – Claudio Castiglioni.
Il vento sale e Alessandro Testa issa la “O” per la terza prova.  Pietro Fantoni è veloce e preciso in bolina e velocissimo in poppa. Assieme al suo giovane prodiere Luca pesano poco ma sono i migliori e quelli che schierano di più. I due prendono  aumentano via via il distacco dagli inseguitori con planate mozzafiato mentre Prosperi beffa per qualche centimetro Perdisa sul traguardo mentre i “Rockets” chiudono solo al quarto posto incalzati da vicino da un Andrea Pesci molto veloce e arrembante, grazie anche al figlio Nicolò che tiene piatto a forza di cinghiate  il Persson azzurro di papà.
Domenica  nuvole scure si addensano su Snipe Bay. E Alessandro Testa issa l’intelligenza a terra in attesa del vento che poi arriva.
L’aria è più leggera del giorno precedente e ne esce la solita bella giornata di regate che tanto ci fa amare Talamone.
Pietro fatica un po’ nella prima prova ma alla fine riesce a superare i Rockets e vince ancora. Ottimi terzi Andrea Gemini e Francesca Ruggiero che portano in alto la bandiera delle flotte “Romane” precedendo Perdisa – Joime.
Seconda prova, quinta di questo week end, ed ennesima vittoria di Pietro Fantoni che regola di poco Rochelli mentre Gemini, a suo agio con aria leggera, conferma la sua ottima  forma insidiando i due forti equipaggi “triestini” e bissando il terzo posto della prova precedente davanti a Ciufo – Mazzacuva, forza Roma.
Il vento sale decisamente e ruota ancora  più a Nord per la sesta e ultima prova di questo fine settimana. Fantoni – Ceccarini vincono ancora e Fabio-Daniela Rochelli giungono ancora secondi. Ma sono Prosperi – Castiglioni ad animare la regata, condotta con discreto vantaggio fino a metà dell’ultima bolina. Poi i due forti riminesi scelgono di non marcare Fantoni nella errata convinzione di non poterlo comunque tenere. Il loro bordeggio, fino a quel momento ottimo li relega addirittura in terza posizione e meno male che riescono a sopravanzare all’arrivo per pochi metri Perdisa –Joime in rimonta, se no la disfatta sarebbe stata totale. Comunque un fine settimana positivo e incoraggiante per Giuseppe che pare aver ritrovato fiducia e velocità.
La seconda manche dell’invernale 2012 si concluderà il week end del 10 e 11 marzo senza il suo dominatore. Pietro infatti sarà in Florida per le regate di Clearwater e poi per il Don Q di Miami.
In ogni caso, conti alla mano, Pietro ha vinto l’ennesimo campionato invernale di Talamone.
Fabio Rochelli invece cercherà un degno sostituto di Daniela che dovrà operarsi al ginocchio; auguri Dani!
Alla prossima e speriamo di essere ancora più numerosi, vi assicuro che ne vale la pena.
Alberto Perdisa.
Classifica:
cvt-Snipe- Invernale Snipe 2012-classifica[1]